CAMPIONATO DI ECCELLENZA 2019/2020

 

6^ GIORNATA

CRONACA DELLA PARTITA


Per la sesta giornata del girone A di Eccellenza la Piccardo Traversetolo ospita il Castelvetro, ad oggi fanalino di coda della classifica. Dunque un’occasione importante per la squadra di Melli per continuare il trend positivo delle ultime partite e conquistare la seconda vittoria in campionato e rilanciarsi definitivamente.

La squadra di casa impone da subito il proprio ritmo e si impossessa della maeta campo avversaria, mentre la squadra ospite (la più giovane del campionato) cerca di resistere senza mai rinunciare a costruire il gioco da dietro.

Al 5 minuto padroni di casa subito pericolosi con una  palla filtrante a smarcare Del Porto sul lato destro dell’area di rigore il centravanti decide per l’assist anziché per provare il tiro ma il suo cross è troppo debole e la difesa riesce a respingere prima dell’arrivo di Caputo

Al 11 occasionissima  per la Piccardo che pressa alto sull tentativo di disimpegno della difesa ospite e recupera palla al limite dell’area con Pessagno, la palla arriva a Del Porto smarcato tutto solo in area ma l’airone giallo nero calcia malamente sul fondo, ancora Piccardo pericolosa con una bella azione sulla sinistra di Lusoli cui cross pesca Pessagno che  da buona posizione prova la mezza girata al volo che termina alta.

Al 16 Del Porto ci prova da fuori area e il suo tiro costringe Bonucchi alla rispinta.

Al 19 padroni di casa che concretizzano la supremazia sfruttando un posizionamento sbagliato della linea difensiva ospite: Lusoli serve un prezioso filtrante a Del Porto che scatta sul fuori gioco e si presenta solo davanti al portiere e lo cavalca con un delizioso tocco sotto.

Alla mezz’ora azione manovrata della Piccardo e palla che arriva a Caputo sulla sinistra il fantasista si libera di Cuoghi e calcia a rientrale impegnando il portiere in una difficile respinta sulla quale si avventa Lusoli che calcia incredibilmente alto.

Al 38 raddoppio della Piccardo con Pessagno che lancia in profondità Hoxha il funambolico attaccante entra in area dalla destra, si libera di Cuoghi e calcia violentemente verso la porta da posizione ravvicinata battendo Bonucchi sul primo palo.

La ripresa comincia con gli ospiti che provano una reazione di orgoglio e cominciano a spingere con più insistenza rispetto al primo tempo esponendosi però al contropiede degli ospiti che al 5 minuto triplicano le marcature con una sontuosa ripartenza orchestrata magistralmente da Hohxa Del Porto e Lusoli il quale serve l’accorrente Pessagno che con tiro preciso a mezza altezza insacca il gol del 3-0. Poco dopo altra occasione per i padroni di casa con Del Porto che da posizione invitante calcia alto. Gli ospiti accusano il colpo del 3-0 e non riescono più a imbastire un’azine e rischiano più volte il naufragio, al 13 minuto è il turno di Hoxha a impegnare il portiere modenese in una difficile parata.

Con il passare del tempo la partita va scemando, e i padroni di casa  sembrano accontentarsi mentre gli ospiti preferiscono non sbilanciarsi più di tanto per evitare una maggiore imbarcata, alla mezz’ora del secondo tempo arriva però anche il gol del 4-0 grazie al neo entrato Kulluri che trasforma in rete un generoso assist di Pessagno, che anziché concludere a rete serve il proprio compagno meglio posizionato a centro area. Punteggio che rischia di assumere un maggiore divario con la Piccardo che su azione di calcio d’angolo colpisce un doppio palo su colpo di testa di Traorè.  



5^ GIORNATA

CRONACA DELLA PARTITA


A MODENA GIORNATA PRETTAMENTE ESTIVA PER L’INCONTRO FRA CITTADELLA E PICCARDO TRAVERSETOLO, NEL CAMPO DOVE L’ANNO SCORSO LA PICCARDO subì UNA BATTUTA D’ARRESTO ALLA SUA RINCORSA VERSO IL VERTICE OGGI CERCA IL COMPLETO RILANCIO DOPO LA PRIMA VITTORIA IN CAMPIONATO, e dopo i primi dieci minuti abbastanza confusionari sono proprio gli ospiti a prendere in mano il gioco, stabilizzandosi costantemente nella metà campo avversaria. Al 15’ la prima occasione per la Piccardo è sugli sviluppi di un calcio d’angolo ben battuto da Hoxha sul quale Pessagno si eleva più in alto di tutti ma la sua deviazione termina alta sulla traversa. La scelta tattica dei padroni di casa è abbastanza evidente difesa bassa e stretta e tutti sotto la linea del pallone nel tentativo di sorprendere la difesa giallo nera con lanci lunghi, scelta che costringe i giocatori della Cittadella ad una partita esclusivamente di sacrificio ma soprattutto che non produce gli effetti sperati, infatti la Piccardo non solo è padrona del gioco ma non concede alcuna opportunità di ripartenza. Al 25’ splendida combinazione sulla fascia sinistra tra Lusoli e Delporto che si scambiano la palla per due volte  fino a che il centravanti giallo nero non serve in area un liberissimo Caputo, la palla di Del Porto è un invito di quelli che non si possono rifiutare ma Caputo calcia debolmente su Schiuma in disperata uscita.

Passano pochi minuti e un gran lancio di Saanturro pesca Hoxha sul versante di sinistra il funambolico attaccante esterno punta Caracci e dopo averlo saltato con un dribling secco ad accentrarsi conclude verso il secondo palo ma la traiettoria del pallone non rientra a sufficienza verso il secondo palo e termina sul fondo. Sul finire del primo tempo altra occasione per Hoxha che questa volta si invola verso la porta avversaria partendo da posizione centrale e arriva alla conclusione di sinistro dopo essersi liberato di Valmori, ma Schiuma è ancora una volta bravo a chiudere lo specchio della porta e a respingere il tiro dell’attaccante.

Il secondo tempo ricalca il copione del primo tempo con la Piccardo costantemente nella metacampo avversaria e i tentativi di contrattacco della Cittadella che si perdono del deserto della fase offensiva della squadra di casa. Un secondo tempo giocato in maniera più generosa che organizzata dagli ospiti che vuoi per il caldo, vuoi per la stanchezza e per la strenua difesa avversaria faticano più che nel primo tempo a rendersi realmente pericolosi. È sul finire di gara che la Piccardo ha le occasioni più ghiotte prima con un’azione personale di Hoxha che è bravo a servire il taglio area di Del Porto il cui diagonale è respinto un’altra di piede da un superbo Schiuma. Poco dopo l’episodio che poteva decidere la partita e consegnare agli ospiti una più che meritata vittoria: tiro dalla bandierina di Savi e deviazione area di Pessagno sulla quale interviene Del Porto per la correzione definitiva in rete, ma il guardalinee segnala una posizione di fuorigioco del centravanti giallo nero, una beffa per gli ospiti che si vedono annullare un gol per posizione dubbia, un danno perché l’impressione era che la palla sarebbe entrata anche senza la deviazione del bomber. L’assedio finale degli uomini di Melli producono solo altri tiri dalla bandierina senza però mai riuscire a portare reali pericoli alla porta di un bravissimo Schiuma, principale artefice del punto portato a casa dalla Cittadella. Partita che si conclude sullo zero a zero e che costringe la Piccardo ad accontentarsi per la terza volta di un pareggio che gli va più che stretto.


4^ GIORNATA

CRONACA DELLA PARTITA


Per la 4°giornata di campionato la Piccardo Traversetolo, ancora senza vittorie, ospita l’Arcetana,

Padroni di casa subito aggressivi con un inedito 4-3-3 molto offensivo con i due terzini che spingono molto. La prima occasione è però ad appannaggio degli ospiti con una prolungata azione sulla fascia sinistra che porta al cross Leongelli ma le deviazione aerea di Predelli termina alta. All’undicesimo prima azione pericolosa dei padroni di casa con un traversone nel cuore dell’area di rigore avversaria che viene raccolto da Hoxha che dopo un dribling funambolico riesce a liberarsi per il tiro che viene deviato da un difensore sulla respinta Pessagno tira dal limite ma spara alto.

Padroni di casa che fanno la partita e Acertana che aspetta con tutti gli uomini sotto la linea del pallone e con le linee molto strette in attesa di colpire in contropiede e al 20 lo schema tattico degli avversari riesce con una ripartenza di Ferrari che si fa tutto il campo e arriva a concludere ma è bravo Santurro a contrastarlo al momento del tiro, la palla rimane in gestione dell’Arcetana che riesce a liberare al tiro Bernabei cui conclusione ad incrociare termina non di molto sul fondo.

Al 29 splendida combinazione Caputo Hoxha all’interno dell’area di rigore conclusione del numero sette giallonero che viene deviato in angolo dal portiere, sull’angolo conseguente Del porto prolunga di testa sul secondo palo dove Pessagno è completamente libero di ribadire in rete con un preciso colpo di piatto. Dopo il vantaggio dei padroni di casa la partita non cambia il copione con la Piccardo che continua a fare la partita e l’Arcetana che continua a giocare di rimessa rimanendo prevalentemente chiusa, da registrare per la Piccardo l’ottimo funzionamento della catena di destra formata da Traoré il giovane Sraidy e Caputo, è da quel lato che la squadra di casa porta i maggiori pericoli alla difesa avversaria sfruttando anche i tagli verso il centro di un sempre vivace Hoxha.

Ripresa che inizia con un rigore concesso alla Piccardo per chiaro fallo di mani di un ingenuo Castrianni trasformato con freddezza da Hoxha. Subito dopo immediata reazione degli ospiti che profittano di un momento di rilassamento della difesa giallonera che si fa soprendere da un lungo lancio sul quale Leongelli riesce a fare da torre per Pedrelli che da 2 passi batte Vlass.

Al 58 bel contropiede della Piccardo con Del Porto che è bravo ad avventarsi su un lancio di Pessagno e a servire Caputo che da buona posizione calcia debolmente

Al 65 Piccardo pericolosa con un’azione di pressing di Hoxa che recupera palla e serve Caputo cui tiro da fuori area viene deviato in angolo da Cortenova. Sugli sviluppi dell’angolo la palla viene respinta dalla difesa e viene raccolta da Savi che con un gran lancio serve Hoxha che punta l’area avversaria e dal vertice di sinistra fa partire un missile rasoterra che sbatte contro il palo opposto, sulla respinta il più lesto di tutti è Candio che ribadisce in rete per il gol del 3-1

Alla mezz’ora dilaga la Piccardo con una splendida azione portata avanti da Traorè che serve centralmente Caputo il quale serve un gioiello di assiste per Hoxha che realizza la sua personale doppietta con un tiro forte e angolato su cui il portiere non può nulla.

Sul 4-1 la Piccardo abbassa la guardia e punta esclusivamente ad amministrare permettendo agli ospiti di tornare a farsi pericolosi con due conclusioni sulle quali Vlas si dimostra attento e molto reattivo.

Nel recupero gli ospiti si riversano in attacco spinti più dall’orgoglio che da una manovra lucida e complice un normale rilassamento dei padroni di casa trovano il gol del 4-2 con il subentrato Corradini.


3^ GIORNATA

CRONACA DELLA PARTITA


La terza giornata di campionato vede la Piccardo traversetolo affrontare il primo derby provinciale della stagione a Fidenza, ospite del Borgo San Donnino. La neo promossa squadra fidentina arriva a questa partita dopo due sconfitte, mentre la formazione di Melli giunge a questo appuntamento reduce da due pareggi. Entrambe le squadre cercano, quindi la prima vittoria in campionato.

Al 5 minuto azione dubbia in aera dei padroni di casa con Hoxa che viene atterrato al momento del tiro sul conseguente angolo l’arbitro forse per compensazione punisce un intervento in area di Fontana per fallo su Pessagno, Hoxha si incarica della trasformazione in rete spiazzando Spanu.

Dopo il vantaggio degli ospiti la partita si innervosisce anche grazie alla complicità di un arbitro forse troppo permissivo; al 18’ prolungata azione della Piccardo che porta al cross dal fondo Hoxha (come sempre fra i più intraprendenti dei suoi),la rasoiata dell’ attaccante giallo nero attraversa tutto lo specchio della porta e termina la sua corsa sul palo opposto senza che nessun compagno riesca ad intervenire per la deviazione vincenti. Con il passare del tempo la Piccardo prende in mano le redini del gioco e comincia a collezionare calci d’angolo su uno di questi al 26 D’Alessandro sfiora la rete deviando in tuffo di testa un corner ben battuto da Caputo Alla mezz’ora ancora ospiti alla conclusione dal limite con Hohxa che raccoglie un bel cross del giovane Piga e calcia sul fondo.

 

Poco dopo padroni di casa pericolosi con una ripartenza ficcante: palla recuperata a centrocampo e gran lancio di Billone per Lorenzini smarcato sul versante sinistro, in numero undici fidentino ritarda la conclusione permettendo così a Piga di compiere un prodigioso recupero in angolo. Al 35 ancora Lorenzini protagonista che recupera palla su Losoli e si invola sulla fascia il suo cross dal fondo però attraversa tutto l’area piccola senza che nessun compagno riesca a trovare la deviazione vincente. Dopo i due pericoli scampati gli sopiti si risvegliano e ritornano a macinare gioco alzando il pressign al 38 una bella pinizione di fanti dai 300 metri finisce di poco a lato.Sul fin finire del primo tempo due grandi occasioni per gli ospiti scaturite entrambi da cross dalla destra di Toma, nella  prima Caputoon una deviazione volante impegna Spanu in un prodigioso intervento sul proprio palo e poco dopo  Lusoli dopo un rimpallo in area spreca tirando alto la più facile delle occasioni da goal.

Inizio di secondo tempo con i padroni di casa che si riversano in attacco procurandosi tre angoli consecutivi sugli sviluppi di uno di questi angoli la palla giunge a Fontana che con un gra tiro da fuori impegna Vlas in una spettacolare parata.

Al 60 dopo una fase di gioco nervosa e poco brillante i padroni di casa colpiscono la traversa con una spelndida punizione di Lorenzini.

Al 65 si fa rivedere la Piccardo Traversetolo con una splendida azione a liberare Traore sulla fascia destra il suo cross viene raccolta da Fanti con una splendida girata di testa che termina di poco alta.

Al 70 padroni di casa tronano ad aggredire e prima impegnano Vlas con Guazzo e subito dopo si procurano un rigore ai più parso inspiegabile che Guazzo trasforma spiazzando Vlas.

A 10 minuti dalla fine altro rigore per i padroni di casa dopo un’azione concitata nella quale l’arbitro non si avvede prima di un netto fallo su Piga e dopo di un fuorigioco parso evidente, sugli sviluppi dell’azione Lorenzini viene steso in area da Rieti che oltre a causare il rigore prende anche la seconda ammonizione, Lorenzini si incarica di trasformare il rigore spiazzando Vlass.  

Immediata reazione degli ospiti che anche se inferiorità numerica trovano l’immediato pareggio con il neo entrato Kolluri  che ben lanciato in profondità da Pessagno, beffa Spanu con un preciso pallonetto.

Incredibile il finale di partita con la Piccardo che nonostante l’inferiorità numerica spreca due occasioni prima con Hoxha e Pessagno, ma sono i padroni di casa a trovare il gol vittoria con una deviazione di testa di Lorenzini che beffa Vlas.

Finisce una partita complessivamente non bella che la Piccardo sembrava poter tranquillamente controllare ma che non è stata in grado di chiudere subendo poi nella ripresa la maggior voglia dei padroni di casa. Partita non bella dal punto di vista del gioco ma intensa e emozionante fino alla fine e complessivamente nervosa e mal arbitrata.


2^ GIORNATA

CRONACA DELLA PARTITA


Per il secondo anno consecutivo la seconda giornata di campionato prevede la sfida tra Piccardo Traversetolole Rolo, squadra ben attrezzata e sempre difficile da incontrare. Le due Squadre decidono di affrontarsi entrambe con 3-5-2 per sfruttare al meglio l’ampiezza del campo. Ospiti che iniziano con maggior furore agonistico puntando su un pressing molto alto ma al al 4 minuto sono i padroni di casa a rendersi pericolosi con una superba ripartenza guidata da   Traore e Lusoli che eludono la prima linea di pressing avversario e liberano Mayingi sulla sinista il cross del laterale sinistro trova in mezzo all’area Caputo che dopo essersi liberato del diretto avversario calcia a lato un rigore in movimento. Al decimo imbucata di Pessagno per Hoxha che prova la conclusione da fuori ma il tiro si spegne sul fondo senza impensierire della Corte.

Dopo una fase dove le due squadre si annullano, altra occasione per la Piccardo con un’azione sulla sinistra di Oaxha che dopo essere entrato in area crossa un pallone invitante per l’accorrente Pessagno, il quale arrivando con il passo lungo colpisce debolmente permettendo a Della Corte di compiere un mezzo miracolo. Dopo un’altra ampia pausa nel gioco improvvisa fiammata delgi ospiti che continuano comunque a tenere un pressing molto alto e al 36 passano in vantaggio su un rigore trasformato da Napoli, concesso per un intervento di mano di Traoré su un tentativo di tiro in porta di Farci.

Secondo tempo che inizia con la Piccardo subito aggressiva e dopo pochi secondi Lusoli sbaglia l’impatto con il pallone di testa svirgolando sul fondo un invitante cross di un esplosivo Candio,

Partita che diventa più confusionaria con i padroni di casa che cercano la reazione di orgoglio e il Rolo che pensa a difendere il vantaggio. Al 55 azione personale di Caputo che si si libera per il tiro da fuori ma la traiettoria del sinistro del fantasista giallo nero scende appena dopo la traversa. Al 70 dirompente azione personale di Fanti che entra in area dal vertice sinistro e prova la conclusione a rete che risulta ad essere un invitante tiro cross sul quale Capra arriva leggermente in ritardo

e si fa ribattere la correzione in rete da un difensore del Rolo. Al 74 arriva il pareggio dei padroni di casa con un calcio di punizione di Fanti che da posizione defilata tira un fendente che coglie impreparata tutta la difesa ospite e finisce direttamente in porta

al 79 padroni di casa quasi all’arrembaggio e bel cross di Capra dopo una prolungata azione offensiva e deviazione area in bello stile che termina di poco alta

al 82 si fanno rivedere gli ospiti con un lancio lungo che trova Pedrazzoli smarcato la cui conclusione colpisce il palo esterno.

Gli ultimi 10 minuti trascorrono con i padroni di casa che continuano a cercare il gol vittoria senza riuscire a creare mai reali pericoli alla porta avversaria.



1^ GIORNATA

CRONACA DELLA PARTITA


Prima di campionato che mette a confronto da subito due delle squadre che nella scorsa stagione si sono messe più in evidenza. In una giornata caratterizzata da un clima caldo, prettamente estivo.

L’inizio partita è inevitabilmente condizionato dal gran caldo con i padroni di casa che provano a fare la partita e gli ospiti con un atteggiamento un po' più attendista.

Al 11 ospiti pericolosi con una azione che si sviluppa sulla sinistra e pala che arriva a Caputo che serve un meraviglioso filtrante per Hoxha che però tira abbondantemente alta. Al 20 è ancora la Piccardo a farsi pericolosa con un’azione prolungata che porta Caputo al traversone dalla destra, il cross è pennellato per Lusoli cui colpo di testa viene deviato in angolo da un difensore.

Dopo ll break per il caldo ospiti nuovamente pericolosi con un tiro da fuori area di Hoxha dopo una pregevole prolungata azione corale.

Al 35 la Piccardo continua a premere: gran cambio gioco di Caputo per Traoré cui traversone viene respinto da Bocchi con il braccio largo e l’arbitro decreta un rigore sacrosanto. Dal dischetto si presenta Del Porto ma Daffe è bravo a respingere il penalty del centravanti giallonereo che si avventa di testa sulla ribattuta ma colpisce debolmente e Forni riesce a liberare quasi sulla linea di porta. AL 40 si fanno vedere in attacco anche i padroni di casa con una bella triangolazione Moltini Vago, il numero 8 si presenta al tiro dal limite ma Rieti riesce a frapporsi e ribattere la conclusione quasi a botta sicura.

Inizio del secondo tempo con padroni di casa pericolosi con un calcio di punizione battuto da vago cui sinistro a giro termina fuori di un niente.

Al 52’ Agazzanese in vantaggio sugli sviluppi di azione da corner Reggiani è il più lesto di tutti nel trovare la deviazione vincente a due passi dalla porta.

Al 58 La Piccardo raggiunge il pareggio con azione di rimessa laterale ben battura che pesca Hoxha in area di rigore che trafigge Daffe con un preciso rasoterra non trattenuto dal portiere.

AL 61 sontuosa ripartenza della Piccardo Con Lusoli che fa un cost to cost prodigioso e poi scambia con Hoxha, Lusoli si ritrova cos’ a tu per tu con Daffe ma il centrocampista spreca una facile palla gol calciando alto.

La Piccardo crede di più alla vittoria dei padroni di casa e vanno ancora vicino al gol con Hoxha con un tiro simile a quello del pareggio ma stavolta Daffe blocca.

Ancora ospiti pericolosi a 5 minuti dalla fine con una sontuosa azione sulla destra di Candio che serve in mezzo l’area Fanti il cquale di tacco serve Hoxha che si ritrova nuovamente a tu per tu con Daffe che riesce nuovamente a respingere, sulla respinta del portiere Candio corregge in rete ma l’arbitro annulla per fuorigioco su segnalazione del guardalinee,un fuorigioco che è sembrato dubbio.



Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Nullam porttitor augue a turpis porttitor maximus. Nulla luctus elementum felis, sit amet condimentum lectus rutrum eget.



Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Nullam porttitor augue a turpis porttitor maximus. Nulla luctus elementum felis, sit amet condimentum lectus rutrum eget.

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Nullam porttitor augue a turpis porttitor maximus. Nulla luctus elementum felis, sit amet condimentum lectus rutrum eget.

via Delia 1, 43029 Traversetolo (PR) - P.IVA: 02805210347