CAMPIONATO REGIONALE JUNIORES 2017/2018

FASE NAZIONALE

CRONACA DELLA PARTITA


Buona la prima! Comincia bene l’avventura della nostra juniores nella fase nazionaleche chiude  con un secco 3 a 1 il match di andata degli ottavi contro i forti scaligeri del Villafranca Veronese. Partono un po’ contratti i padroni di casa, vuoi per l’importanza della posta in palio, vuoi per la discreta cornice di pubblico, vuoi per quell’atmosfera “nazionale”; né approfitta il Villafranca che cerca di imprimere da subito ritmo alla gara, costringendo i giovani gialloneri davanti alla propria area. Proprio nel momento di massimo sforzo dei veneti però la Piccardo passa in vantaggio con Rio, che realizza il rigore concesso per atterramento di Bandaogo in area. Passano solo due minuti e i padroni di casa raddoppiano. Rio intercetta un pallone a centrocampo mettendolo sulla corsa per Rama che giunto al limite fa partire un potente tiro che si schianta sulla traversa; sulla ribattuta e bravo Orlandini a controllare di petto ed insaccare sotto la traversa per il 2 a 0 Piccardo. L’uno due dei padroni di casa mette alle corde gli scaligeri, la Piccardo prende campo e sfiora in diverse occasioni il terzo gol. Da segnalare al 41° una punizione ben calciata dal nr. 10 del Villafranca, Pachera, che colpisce il palo.

La ripresa vede subito in avanti la nostra juniores ed al 49° minuto Rio, guadagnato il fondo, mette in mezzo un pallone insidioso per Bonini che per poco non impatta da posizione favorevolissima. Risponde il Villafranca con un batti e ribatti in area sugli sviluppi di un calcio d’angolo risolta dall’attento Fabbri in uscita. Il Villafranca si butta in avanti alla ricerca del gol, importante anche in prospettiva del ritorno, ma il nostro portiere, in giornata di grazia, sembra insuperabile chiudendo ogni spiraglio agli ospiti. I veneti attaccano ma a segnare è ancora la Piccardo; al 70° Fava è bravo a centrocampo a eludere l’intervento della linea difensiva del Villafranca spizzando di testa la palla che diventa preda di Rio, veloce ad involarsi verso l’area avversaria e bravo a superare l’estremo ospite, mettendo la palla sul secondo palo per il 3 a 0. L’ultima fase della partita vede un Villafranca proteso in avanti, rinfrancato anche dall’innesto di alcuni giovani classe 99 ed in pieno recupero, al 48°, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, trova il gol della bandiera. L’incontro termina 3 a 1 per la Piccardo che tra una settimana renderà visita al Villafranca, cercando di portare a casa la qualificazione ai quarti di finale, sicuri di trovare un avversario, di indubbio valore, che venderà cara la pelle. FORZA PICCA……..


PLAYOFF JUNIORES REGIONALE - GIRONE 2

CRONACA DELLA PARTITA


La seconda giornata del girone finale imponeva ai nostri ragazzi l’unico risultato utile per puntare alle semifinali….la vittoria. Bisognava fare i conti con un’ottima squadra, quel Castellarano che durante il campionato non aveva mai perso tra le mura amiche, con un campo sintetico che sicuramente favoriva la squadra di casa, abituata a tale fondo, con un pubblico caldo a sostenere i colori di casa e, non ultimo, le motivazioni dei giovani reggiani, carichi per il vincente esordio nella fase finale in casa dell’Axys Zola. L’insieme di questi fattori, probabilmente ben evidenziati e correttamente dosati in settimana da Mr. Melli nella testa dei nostri Juniores, hanno fatto si che scendessero in campo con la giusta concentrazione, applicazione e determinazione. Infatti al fischio d’inizio il Castellarano diventa subito padrone del gioco, mantenendo il possesso palla nella nostra metà campo, ma sbattendo contro la linea difensiva giallonera, ordinata ed attenta a difesa dell’estremo Fabbri, praticamente mai impensierito dagli avanti reggiani, se non in un paio di occasioni con altrettanti tiri che sfioravano il palo. Tant’è che al 41°, nella più classica azione di contropiede, Kulluri prende palla a centrocampo su rilancio della nostra difesa, temporeggia il tempo necessario per permettere a Macchitella di prendere lo spazio in profondità, servendolo in verticale; l’esterno giallonero si invola verso il portiere, entra in area e deposita il pallone sul palo lontano dove lo stesso non può arrivare. A ripresa iniziata Mr. Melli opera alcuni cambi andando a puntellare il centrocampo e riducendo così gli spazi d’azione dei padroni di casa; a questo punto vengono fuori i nostri ragazzi che prendono in mano la partita ed al 63° raddoppiano con Kulluri che al limite dell’area raccoglie un passaggio di Bandaogo, entra in area e beffa il portiere, infilandolo sotto le gambe. Si susseguono altre azioni di un rinfrancato Piccardo Traversetolo che mette in cassaforte il risultato con un tiro fortunoso a campanile di Bandaogo da centrocampo, il quale cade tra traversa e portiere ingannando l’estremo di casa. Nel tempo di recupero c’è tempo per il gol della bandiera per il Castellarano grazie ad un rigore, concesso generosamente dal direttore, che non vede il nr. 18 Dema tirare la maglia a Zavaroni, sanzionando la caduta a terra dei due giocatori con l’estrema punizione. Si incarica del penalty lo stesso Dema, che dopo avere segnato, calcia il pallone violentemente contro Fabbri guadagnando anzitempo gli spogliatoi in seguito alla giusta espulsione.

Appuntamento a sabato prossimo per l’ultima partita del girone finale, dove a farci visita saranno i bolognesi dell’Axys Zola e si vedrà……….non succederà ma se succederà………FORZA PICCA……AD MAJORA!!!!!!!!!


CRONACA DELLA PARTITA


Comincia in salita per i giovani della Piccardo la fase finale del campionato regionale che impattano in casa con i piacentini del Gotico, nonostante una gara giocata all’attacco e mantenendo, per gran parte della partita, le redini del gioco. Passati i primi dieci minuti della partita a studiarsi, i nostri iniziano ad alzare il ritmo schiacciando gli ospiti nella loro metà campo. Al 17° il primo sussulto con Zavaroni che serve in profondità Macchitella bravo a beffare il portiere ma l’arbitro annulla per fuorigioco. Passano cinque minuti e questa volta è Zavaroni a far gridare al gol con una girata di testa su cross di Rama, con la palla che sfiora la traversa. Al 41° Orlandini con un gran tiro dal limite impegna l’estremo Bersani che, con un colpo di reni, devia la palla sulla traversa. Al 44° arriva la beffa per i padroni di casa che alla prima occasione vanno in vantaggio; sugli sviluppi di un calcio d’angolo Messeri, lasciato troppo solo, colpisce facilmente di testa per il vantaggio ospite.

La ripresa vede la Piccardo decisa a raggiungere il pareggio che non tarda ad arrivare. Al 54° Rio, palla al piede, entra in area, salta un paio di uomini e infila la palla tra palo e portiere per l’1 a 1. Al 56° Benelli mette in mezzo per Mhiani che calcia da posizione favorevole ma è bravo il portiere a sventare la minaccia. Passano pochi minuti e Macchitella, lanciato dalle retrovie, s’invola solo verso l’area avversaria ma viene fermato dall’arbitro che fischia un dubbio fuorigioco. Nonostante l’inferiorità numerica per l’espulsione di Sana al 79°, i nostri ragazzi mettono anima e cuore alla ricerca del meritato vantaggio ma sbattono contro Bersani, bravissimo portiere piacentino classe 2000, che chiude la serranda della porta davanti alle incursioni giallonere, superandosi, al 94°, quando vola all’incrocio dei pali per deviare il tiro a giro calciato da uno stremato Rio.

I successivi rigori, necessari a stabilire il vincitore in caso di parità al termine del girone, ci vedono soccombere per 5 a 4.

A questo punto diventa fondamentale la partita di martedì prossimo a Castellarano per continuare questa fantastica stagione sportiva.

FORZA PICCA…….NON MOLLIAMO!!!!!!


CRONACA DELLA PARTITA


Un errore del portiere ospite al primo minuti di gioco, che non trattiene una ribattuta ravvicinata di Mhiani, mette subito in discesa l’incontro per la Piccardo evidenziando il divario in classifica con i malcapitati ospiti reggiani. Passano solo due minuti ed Ampofo raddoppia rubando palla a centrocampo ed involandosi solo in area. Al 33° è la volta di Orlandini che dal limite dell’area fa partire un preciso tiro sotto la traversa dove l’estremo Beletti non può arrivare. Il secondo tempo è un susseguirsi di azioni sotto porta con un Fabbrico in balia dei padroni di casa. Si succedono i gol di Mhiani, Laqraa, Noto e, per finire, la doppietta di Macchitella. Ancora due partite per concludere questa esaltante fase del campionato in attesa di affrontare la fase finale, sulla scia delle precedenti annate che hanno visto la Piccardo sempre qualificata. AD MAIORA!............



21^ GIORNATA

CRONACA DELLA PARTITA


E’ sufficiente un tempo alla Piccardo per fare bottino pieno e chiudere matematicamente un campionato dominato dalla prima giornata. Il gol arriva al 23° grazie ad una punizione battuta magistralmente da Rio da circa 25 metri, con la palla che si infila nell’angolino alto alla destra del portiere. Altre occasione si susseguono a confermare il meritato vantaggio giallo nero. Nel secondo tempo i nostri ragazzi si limitano a gestire la partita senza correre rischi risparmiando energie per le sfide che verranno. 



24^ GIORNATA

CRONACA DELLA PARTITA


La 24° giornata di campionato fa registrare la sconfitta numero due  per la Piccardo Traversetolo sul difficile campo del Felino, che consolida il secondo posto in classifica. Naturalmente gli stimoli e le aspettative messi sul piatto della gara sono diversi per le due squadre; da una parte i padroni di casa, sempre sconfitti nei due precedenti incontri della stagione in corso, mossi da spirito di rivincita, determinati a portare a casa il risultato contro la capolista e dall’altra i nostri giovani, alle prese con diversi acciacchi ed infortuni, forti della inattaccabile leadrship in classifica, che inconsciamente potrebbe far tirare un pò i remi in barca. La partita infatti vede, nel primo tempo, un Felino più aggressivo, che si vede la strada spianata dal rigore assegnato nei primissimi minuti di gioco per un contrasto in area tra Zavaroni e Ghirardi, realizzato dal centravanti rossoblu Neri. I padroni di casa vanno vicino al gol anche al 20° ancora con Ghirardi, che ben servito da un lancio dalle retrovie, entra in area ma si vede il tiro respinto dal tempestivo intervento di Fabbri; l’estremo giallonero si ripete al 27° deviando sopra la traversa un tiro in mischia dal limite dell’area. La Piccardo cerca di controbattere ma le azioni si perdono sulla tre quarti avversaria. Da registrare una buona occasione al 17° con Rio che sceso sino al limite del fondo, mette in mezzo un pallone insidioso solo sfiorato di testa da Macchitella, da ottima posizione a due passi dal portiere.

Cambia musica nel secondo tempo con una Piccardo più aggressiva e determinata nel cercare il pareggio che arriva al 57°. Tondini mette in mezzo un cross raccolto da Kulluri, al centro dell’area, il quale colpisce male, ma il tiro, che sembra destinato sul fondo, viene raccolto al limite da Macchitella che da posizione impossibile beffa l’estremo Depietri. La seconda frazione di gioco vede la Piccardo riversa nella metà campo del Felino alla ricerca del risultato scoprendosi tuttavia ad alcune pericolose ripartenze di casa. Proprio in occasione di una di queste i padroni di casa trovano il vantaggio con Boschi, bravo a riprendere dal limite dell’area un rinvio della nostra difesa, spedendo il tiro rasoterra a fil di palo dove Fabbri non può arrivare. I nostri ragazzi non demordono, provando a recuperare il risultato con ritmo e geometrie ma le occasioni sotto porta non equivalgono alla mole di gioco costruita. A tempo ormai scaduto il Felino trova anche il terzo gol ad opera di Bacchi Palazzi puntuale ad impattare un traversone basso davanti alla porta. Risultato eccessivamente pesante per i nostri ragazzi che premia comunque un Felino combattivo, meritevole della seconda piazza.


23^ GIORNATA

CRONACA DELLA PARTITA


Continua la marcia schiacciasassi della nostra juniores che si sbarazza anche del Marzolara con un perentorio 4 a 2. La cronaca vede comunque una partita dai due volti, con un primo tempo assolutamente dominato dalla Piccardo ed una seconda frazione di gioco dove i nostri giovani, causa forse il risultato ormai acquisito e i diversi cambi che mischiavano le carte in campo, hanno faticato a mantenere in pugno il gioco risultando meno efficaci a centrocampo e di riflesso anche in profondità rispetto al primo tempo.

Al 5° minuto del primo tempo la Piccardo è già in vantaggio grazie ad un’ingenuità difensiva del Marzolara che, nel tentativo di coprire una palla che sembrava destinata ad uscire a fondo campo, si fa beffare da Rama, bravo e caparbio nel crederci, anticipando il difensore sulla linea di fondo e rimettendo la palla al centro dell’area, invitando a nozze bomber Kulluri, che si dimostra sempre attaccante di razza, abile e puntuale a coprire sempre lo spazio giusto. Dopo un paio di occasioni da gol della Piccardo, al 30° il Marzolara perviene al pareggio grazie ad una rimessa lunga della difesa agganciata dal centravanti di casa Montali, veloce ad entrare in area e beffare l’estremo Bianco sul secondo palo. Tempo di rimettere la palla al centro e la Piccardo torna nuovamente in vantaggio grazie a Rio che fa vedere i sorci verdi alla difesa di casa, saltando alcuni uomini e consegnando palla in area a Macchitella, che finalizza nei migliori dei modi. Passano solo due minuti ed al 33° è la volta di Orlandini a dimostrare tutta la sua qualità, nascondendo la palla tra le fitte maglie difensive del Marzolara per poi servire un pallone alto in area, addomesticato perfettamente da Rio il quale fa partire un tiro che si insacca alle spalle dell’estremo Profeta, complice una deviazione del difensori Botti. Il secondo tempo vede un Marzolara un po’ più grintoso nel tentativo di recuperare il vantaggio, anche se i nostri hanno almeno un paio di occasioni per chiudere definitivamente l’incontro. Al 69° il Marzolara ci crede grazie al gol di Donelli, bravo a sfruttare un cross di Montali, ma con il passare dei minuti si spengono le velleità dei padroni di casa ed al 90° Ampofo chiude definitivamente la sfida, finalizzando un’azione insistita in area da Kulluri che, non trovando lo spiraglio verso la porta, appoggia per il compagno solo davanti alla porta.


18^ GIORNATA

CRONACA DELLA PARTITA


Partita di cartello nel recupero infrasettimanale della XVIII giornata di campionato al “Tesauri” di Traversetolo dove, alla luce dei riflettori, si scontrano la prima della classe contro l’immediata inseguitrice, in un derby imbottito di ex. Il primo tempo vede i nostri ragazzi assoluti padroni del campo, con una Langhiranese in balia della maggior forza fisica e tecnica della Piccardo. Il gioco si sviluppa costantemente nella metà campo grigiorossa senza che gli ospiti facciano registrare alcuna azione offensiva, lasciando l'estremo Bianco assolutamente inoperoso. Bomber Kulluri fa intendere presto che per gli avversari non sarà giornata, fallendo per un nonnulla almeno tre limpide occasioni. Già al 6° il centravanti entra in area ma il tiro finisce di poco a lato. Al 19° Spagnoli dalla destra mette in area un cross per la testa di Kulluri, ancora di poco fuori. Al 21° è Monteleone, dal lato opposto, a mettere in mezzo all’area un pericoloso pallone, dove il solito Kulluri è puntuale all’impatto con il pallone, ma ancora una volta sfortunato nella conclusione.  Dopo che anche Corbettini, al 24°, sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Rio, colpisce di testa sfiorando il gol, il meritato vantaggio arriva al 31°. Rio si incarica di battere una punizione dal vertice alto dell’area avversaria alla destra del portiere e questa volta Kulluri di testa non sbaglia. Il raddoppio arriva al 43° con una bellissima giocata di Orlandini che mette di giustezza un pallone in area per il solito Kulluri, abile a calciare in rapidità sul palo opposto per il doppio vantaggio che sancisce la fine del primo tempo. Il secondo tempo vede i nostri forse un po’ appagati ed una Langhiranese che prova a recuperare il risultato, ma riesce ad essere pericolosa con il solo Xeka che, grazie alla sua velocità, si presenta un paio di volte davanti al portiere, ma entrambe le conclusioni finiscono di poco a lato. Si arriva così al 78° quando un fallo di Zibana in area viene punito con la massima punizione, realizzata sempre da Xeka che accorcia le distanze. Quando la partita sembra prendere una brutta piega per i giovani gialloneri, all’86° è ancora Kulluri, in serata di grazia, a ripristinare le distanze facendo registrare la tripletta personale. Prima dello scadere c’è ancora tempo per il quarto gol ad opera di Macchitella, al 90°, che raccoglie un lungo rilancio della propria difesa, in velocità allunga sul diretto marcatore e appena dentro all’area, dalla sinistra, fa partire un  potente diagonale che si insacca nell’angolino basso del palo opposto. La partita si chiude sul 4 a 1 per la Piccardo Traversetolo che dimostra ancora una volta, se mai ce n’era ancora bisogno, di non avere avversari in questo girone.



20^ GIORNATA

CRONACA DELLA PARTITA


Per la ventesima giornata di campionato scende al “Tesauri” di Traversetolo una coriacea Bagnolese, forte delle quattro vittorie nelle ultime quattro partite, ottenute tutte contro altrettante squadre parmigiane, decisa a fare la voce grossa anche in casa della capolista. La compagine reggiana è formazione di tutto rispetto, composta nella quasi totalità da ragazzi del 2000 come i nostri, per lo più provenienti dal settore giovanile della “Tricolore reggiana”, blasonata società d’oltrenza. Le premesse sono mantenute in campo, con la squadra ospite schierata con un 3 4 3 che mette in difficoltà i nostri soprattutto a centrocampo, creando pericolose situazioni di superiorità tuttavia non sfruttate dai terminali offensivi reggiani. L’incontro si sblocca al 12° sugli sviluppi di un traversone in area giallonera accidentalmente deviato di testa da Zibana che mette fuori causa l’incolpevole Fabbri. Sotto di un gol i nostri sono bravi a non farsi prendere dall’ansia del pareggio che arriva al 25° con Zavaroni, il più lesto di tutti in area ad impattare di testa su punizione di Rio, battuta  dal vertice sinistro.  Nonostante la Bagnolese giochi bene e metta più volte in difficoltà i nostri, a trovare il vantaggio sono proprio i padroni di casa al 42° con Macchitella che sfrutta in velocità un bel lancio di Orlandini e prima di raggiungere il fondo sulla destra, fa partire un potente traversone che si insacca  a ridosso del secondo palo, dove l’estremo ospite non arriva. Si va al riposo sul 2 a 1 che premia forse oltremisura i nostri, anche se la Bagnolese non fa registrare particolari azioni pericolose sotto porta.

L’intervallo serve a Mr. Melli per sistemare la formazione e passare ad un 352 che dovrebbe garantisce maggior spessore a centrocampo e situazioni di superiorità in avanti. Prese le opportune contromisure i nostri diventano sempre più  padroni del campo lasciando poco spazio alla Bagnolese che si rende pericolosa solo al 55° e al 78° trovandosi a tu per tu con Fabbri, bravo e reattivo a stoppare il tiro sui piedi degli attaccanti. Al 61° arriva il terzo gol, di pregievole fattura, ad opera di Orlandini, bravissimo a calciare in controbalzo da fuori area, spedendo la palla sotto l’angolino della porta avversaria. Non stanchi di regali al 63° concediamo il secondo autogol agli ospiti con Zavaroni, che devia accidentalmente una punizione dal limite dell’area, 3 a 2 e partita riaperta. Detto della clamorosa occasione per la Bagnolese al 78°, l’incontro si chiude definitivamente al 89° con Rio che in area salta un uomo sull’esterno e trafigge il portiere ospite sul secondo palo. L’incontro finisce 4 a 2 con le reti tutte siglate dai nostri.


19^ GIORNATA

CRONACA DELLA GIORNATA


Parte forte la Piccardo cogliendo di sorpresa i padroni di casa forse proprio nelle loro intenzioni iniziali di aggredire subito la capolista. Pronti via e già al 7 i nostri ragazzi vanno in vantaggio. Da calcio d’angolo Orlandini mette in mezzo un pallone insidioso sul quale si avventano Rama e Kulluri ed è il tocco di quest’ultimo a portare in vantaggio gli undici di Mr. Melli. Passano solo due minuti è arriva il raddoppio con Orlandini, che sempre da posizione di calcio d’angolo, disegna una parabola perfetta che si infila direttamente sotto l’angolo opposto della porta per il 2 a 0. In vantaggio di due gol i nostri abbassano il ritmo ed i padroni di casa tentano di rialzare la testa ed al 21° riescono ad  accorciare le distanze con Zanichelli che finalizza un’azione personale di Spoto, abile a guadagnare il fondo con un’azione personale e mettere in mezzo all’area. Aumenta il nervosismo in campo soprattutto nei padroni di casa che non riescono più ad essere pericolosi e si lasciano andare a continue polemiche nei confronti del direttore di gara che inizia a mostrare cartellini gialli a destra e a manca. Il secondo tempo è tutto di marca giallonera con la strada spianata da un rigore, concesso al 55° su Macchitella, atterrato in area dopo essere passato in mezzo a due difensori del Carignano. Dal dischetto tira debolmente Kulluri che si vede ribatte il tiro ma è bravo Corbettini ad avventarsi sul pallone ed insaccare per il 3 a 1. Passano pochi minuti ed al 61° Orlandini mette la palla in profondità per il veloce Macchitella che entra in area e fa secco il portiere per il 4 – 1. Ormai la Piccardo è padrona assoluta del campo ed al 79° arriva il quinto gol con ancora un ispirato Orlandini che mette di giustezza una palla in verticale per Laqraa che lascia sul posto il diretto marcatore, guadagna il fondo e mette in mezzo dov’è puntuale Noto ad impattare ed insaccare il quinto gol. Dopo soli tre minuti ancora Noto si toglie la soddisfazione della doppietta dopo una bella azione corale sviluppata da sinistra a destra. La partita finisce 6 a 1 a ribadire la netta superiorità dei nostri.



17^ GIORNATA

CRONACA DELLA PARTITA


Partita a senso unico quella disputata dalla Piccardo Traversetolo in quei di Luzzara con la squadra di casa costretta nella propria metà campo. Il risultato di 2 a 1 non rispecchia a pieno i veri valori in campo, con una Piccardo votata all’attacco che spreca diverse nitide occasioni da gol, che avrebbero reso il  risultato più netto ed un Luzzara che ha monetizzato al massimo l’unico tiro in porta. Al 33° passa in vantaggio la Piccardo sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto teso da Orlandini con il centravanti di casa Zappulla che nell’intento di liberare l’area incappa nel più classico degli autogol. Al 50° il Luzzara perviene al pareggio con un’azione in ripartenza ben manovrata, che porta il centravanti Zappulla al tiro dal limite, scoccato con rara precisione, insaccandosi a fil di palo, dove l’estremo Fabbri non arriva. La piccardo riprende le redini del gioco sbagliando diverse occasioni. Il meritato vantaggio giallo nero arriva 62° quando Macchitella viene steso mentre entra in area;  per l’arbitro si tratta di punizione dal limite, magistralmente calciata da Rio all’incrocio dei pali. 



16^ GIORNATA

CRONACA DELLA PARTITA


La terza giornata di ritorno del campionato regionale vede la nostra Juniores incrociare le armi con i pari categoria della Virtus Libertas. Nonostante le numerose assenze tra le file dei nostri, dovuti ad acciacchi, mali di stagione e impegni con la prima squadra, la formazione schierata da Mr. Melli è comunque di tutto rispetto. Pronti via e la Virtus fa subito capire che per i nostri non sarà proprio una passeggiata; al quarto minuto infatti gli ospiti si fanno subito pericolosi in rimessa con l’esterno alto Alvarez lanciato in profondità, bravo a raggiungere il fondo, ma al momento di concludere spara fuori. Scampato il pericolo la Piccardo prova a fare gioco, costringendo gli ospiti reggiani nella propria metà campo. Al 15° sugli sviluppi di un’azione corale con buon giro palla, Fava fa partire un bel tiro dal limite dell’area parato dall’estremo ospite. Passano solo due minuti e Spagnoli dal fondo fa partire un preciso cross per Ampofo, piazzato sul secondo palo, ma l’attaccante di casa calcia male, rimettendo il pallone in area. Trascorsi i primi venti minuti dove i nostri sembrano potere passare in vantaggio da un momento all’altro, la partita scorre stagnando a centrocampo. La ripresa sembra la copia della prima frazione di gioco, dove è ancora la Virtus a farsi pericolosa al 3° minuto di gioco con il centravanti De Pillo in area, lesto a calciare da posizione ravvicinata, ma Fabbri non si fa sorprendere e devia in angolo. L’incontro scorre via tra il susseguirsi di sostituzioni da entrambe le parti e diversi falli che interrompo spesso il gioco, a dire il vero non molto interessante, in una partita dove, a fare da padrone, più che la voglia di vincere, è la paura di subire gol, considerando che il pareggio consentirebbe agli ospiti di strappare un punto importante a casa della capolista e ai nostri ragazzi mantenere comunque le distanze dalle inseguitrici. Nel quarto d’ora finale, con la Virtus forse un po’ stanca, la Piccardo prova a schiacciare gli ospiti davanti alla propria area creando alcune occasioni pericolose con Rio che entra in area ma poi si defila troppo e calcia addosso al portiere, Rama con un bel tiro dal limite di poco fuori ed ancora Rama, proprio al 90°, con un altro tiro dal limite che finisce sul palo a portiere battuto. I minuti di recupero sono appannaggio dei reggiani che trovano un calcio d’angolo tuttavia non sfruttato. L’incontro finisce 0 – 0 a sancire un predominante equilibrio tra le due formazioni.



15^ GIORNATA

CRONACA DELLA PARTITA


Sul piatto della partita, che segna la ripresa del campionato dopo le festività natalizie, viene servito un boccone appetitoso per entrambe le formazioni; il Campagnola con una vittoria potrebbe scalzare il Felino al secondo posto della classifica, mentre la Piccardo Traversetolo, portando a casa i tre punti, ribadirebbe la lidership indiscussa del campionato già dimostrata nel girone di andata, ampliando ulteriormente il  divario con le immediate inseguitrici.

La cronaca vede nel primo tempo un possesso palla a favore dei padroni di casa che sbloccano presto il risultato. Al 6° l’attaccante Equabile sfrutta la sua maggiore altezza rispetto ai marcatori, andando ad impattare di testa, in mezzo all’area, un insidioso traversone di un compagno per trafiggere l’incolpevole Fabbri. Il gol a freddo poteva mettere su un brutto binario l’incontro per i nostri gialloneri, bravi tuttavia a rimetterlo subito sulla retta via, dopo solo 3 minuti, con il più giovane del gruppo, il 2001 Mihani, che si fa trovare al posto giusto sul traversone basso di Rio dal fondo destro in mezzo all’area, puntuale a colpire la palla di piatto, beffando l’estremo difensore di casa, che si fa passare la palla sotto le gambe. Il primo tempo continua con il Campagnola che cerca di fare gioco senza tuttavia costruire azioni pericolose, se non alcune situazioni da gioco fermo cercate proprio con l’intento di sfruttare la maggiore stazza fisica degli avanti reggiani. Da registrare solo una punizione insidiosa, calciata dal centrocampista Marani, dove Fabbri si supera buttandosi e deviando in angolo.

La ripresa diventa terra di conquista per i nostri Juniores che sopraffanno il Campagnola sul piano del gioco e della tenuta fisica, schiacciandola nella loro metà campo. Al 61° gli sforzi della Piccardo sono premiati con il gol del 2 a1. Sulla 3/4 Rio vince un contrasto, è rapido nel guadagnare spazio verso la porta avversaria per poi servire, verso destra, sulla corsa Rama che, entrato in area, di potenza colpisce il primo palo per poi far carambolare la palla in rete. Ancora Rio, al 69°, fa partire un potente fendente che si stampa di netto sul palo, a portiere superato. Al 77° Ampofo, con la forza fisica che lo contraddistingue, è fortunato a vincere un rimpallo a centro campo, si invola verso la porta senza che nessuno riesca a fermarlo ma anche in  questo caso la fortuna non è dalla nostra e il tiro timbra ancora il palo.

Il triplice fischio finale sancisce la vittoria netta della Piccardo Traversetolo con un risultato che meritava essere anche più ampio. La disamina dell’incontro sottolinea l’ottimo approccio mentale e fisico di tutta la squadra, sia degli undici chiamati subito in campo che dell’intera panchina, alla prima chiamata dopo la lunga sosta invernale, che poteva lasciare spiacevoli strascichi nelle gambe e nella testa dei ragazzi, dando, se mai ve n’era ancora bisogno, un grosso segnale di forza.

Forza Piccardo……avanti così sino alla fine!!!!


14^ GIORNATA

CRONACA DELLA PARTITA


Dopo la prima sconfitta della stagione occorsa contro il Bibbiano-San Polo nell’ultima giornata del girone d’andata, la sosta dello scorso fine settimana ha ritemperato i ragazzi che si sono presentati in campo contro la Meletolese decisi, sin dai primi minuti, a far propria l’intera posta in palio. I primi quarantacinque minuti infatti hanno visto un’ottima Piccardo, padrona assoluta del campo, al cospetto di una Meletolese mai pericolosa, imbrigliata nella rete dei padroni di casa, impegnata solo a limitare il più possibile i danni. Al 12° è Kulluri a sbloccare il risultato con un gran tiro dal limite dell’area che si insacca sotto la traversa. Dopo tre minuti ci prova Rio, in percussione sulla sinistra, a far partire un tiro insidioso in diagonale che sfiora il secondo palo. Sempre con un possesso di palla a senso unico si arriva al 20° con un’azione ben orchestrata dalla Piccardo, con Monteleone che si fa una sgroppata delle sue sulla fascia sinistra, mette in mezzo all’area dove su tutti svetta Kulluri a spizzare la palla di testa, allungandola per Rama che calcia al volo di potenza, colpendo prima il palo per poi gonfiare la rete per il raddoppio Piccardo. Si susseguono le azioni dei nostri ragazzi a schiacciare gli ospiti davanti alla loro area,finchè Rio, bestia nera per la Castelnovese-Meletolese dopo la doppietta siglata all’andata, al 32° con un’azione personale partita da centro campo, sigla il terzo gol con un rasoterra a fil di palo, scoccato dal limite dell’area, dopo avere saltato due o tre avversari in velocità. Al 34° contropiede innescato da Ampofo che lancia Rio in  area, ma viene fermato dal portiere. Un minuto più tardi Zibana lancia Rama in area, ma il tiro di quest’ultimo è deviato in angolo dal portiere. Al 41° azione roccambolesca dei padroni di casa con Kulluri in area che, mandando in confusione il diretto marcatore, conclude in porta, ma il portiere ribatte, sopraggiunge Rio che calcia contro il palo; l’ennesima ribattuta viene raccolta da Ampofo che spegne l’azione sull’esterno della rete. Dopo solo due minuti è ancora Kulluri a presentarsi in area, salta anche il portiere calciando a colpo sicuro ma è fortunato un difensore della Meletolese che riesce a liberare l’area. Si va così al riposto con un 3 a 0 netto che ipoteca l’esito dell’incontro. La ripresa vede gli ospiti un po’ più  aggressivi nei primi dieci minuti, nel tentativo infruttuoso di riaprire il risultato. Lasciata sfogare la squadra reggiana i nostri ragazzi riprendo a macinare gioco creando diverse occasioni da gol non opportunamente sfruttate. Già  al 58° Orlandini disegna un’invitante traiettoria in area per Kulluri che controlla ottimamente ma è bravo il marcatore a liberare. Al 62° Benelli dal fondo crossa in mezzo all’area dove sempre Kulluri impatta di testa, ma la palla sorvola la traversa. Al 68° il traversone e di Tondini per il colpo di testa di Macchitella che fa gridare al gol, ma l’estremo reggiano Marasi si supera deviando in calcio d’angolo. Ancora Tondini al 72° mette in mezzo all’area dal fondo, questa volta raso terra con la palla che passa davanti alla porta; all’impatto ancora Kulluri che sbaglia una facile occasione. Due minuti dopo punizione dal limite dell’area battuta benissimo da Orlandini, forse un un po’ debole, ma ancora una volta il portiere ospite vola a deviare. Gli ultimi minuti vedono la Meletolese nel disperato tentativo di recuperare un risultato ormai ampiamente compromesso ed al 81° in un batti e ribatti nell’area della Piccardo l’arbitro vede un fallo di mano che punisce con la massima punizione. Dal dischetto si presenta il centravanti De Rosa che non angola abbastanza il tiro, preda del bravo Fabbri. Passano solo quattro minuti e gli ospiti trovano il gol della bandiera con una punizione calciata da Frignani con la palla, resa viscida dal fondo, che arriva tra le mani del portiere di casa che non riesce a trattenere. Gli ultimi istanti di gioco sono caratterizzati da un crescente nervosismo degli ospiti con le espulsioni del centravanti De Rosa, reo di avere colpito con una testata al petto il diretto marcatore Sula e del numero 16 Diallo, entrato da poco, espulso a partita terminata dopo che lo stesso, al triplice fischio finale, si era macchiato del vergognoso gesto di sputare addosso ad un avversario ed a un dirigente Piccardo.

Per i padroni di casa vittoria meritatissima e tre punti in classifica, per la Castelnovese-Meletolese non resta che attendere il verdetto del Giudice sportivo.


13^ GIORNATA

CRONACA DELLA PARTITA


E’ arrivata….finalmente (o quasi)! Ebbene si…..dopo 17 partite su 17 (amichevole, torneo di Bibbiano, campionato) vinte con 50 gol fatti e solo 8 subiti, la tredicesima ed ultima giornata del girone di andata registra la prima sconfitta per la nostra Juniores. Complice un campo appesantito dalle ultime piogge, i nostri ragazzi sono caduti nel tranello teso dalla squadra ospite, che ha indirizzato l’incontro sui binari del nervosismo e spezzettamento del gioco, con una ricerca chirurgica nella perdita di tempo ad ogni fallo o rimessa in gioco. Sicuramente ai giovani gialloneri è mancata la solita brillantezza che li ha contraddistinti sino a questo punto del campionato e l’imminente pausa invernale cade nel momento giusto per rassettare i meccanismi e ricaricare le pile in vista della ripresa. Nonostante la giornata, appunto non brillantissima ed il gol trovato dal Bibbiano nei primi minuti con l’attacante Cilloni Nicolò, bomber di giornata e uomo partita, bravo ad approfittare di un nostro svarione a centro campo, ad involarsi verso la porta e beffare l’incolpevole Bianco, la Piccardo ha provato a fare la partita senza far registrare altre occasioni per il Bibbiano, se non in un paio di occasioni tamponate dal nostro portiere. Al 22° Macchitella in verticale mette Kulluri in condizioni di far male, ma il tiro rasoterra del centravanti esce di poco a lato sul secondo palo. Al 41° arriva il pareggio per la Piccardo con Kulluri che, impossessatosi della palla al limite dell’area dopo un batti e ribatti, spiazza con delle finte un paio di difensori per poi depositare in fondo alla rete. Il secondo tempo parte con una Piccardo con maggior piglio, desiderosa di far sua l’intera posta in palio ed un Bibbiano assediato davanti alla propria area. Al 52° gli ospiti, in alleggerimento, si fanno vedere in avanti con una punizione pericolosa del solito Cilloni, ma Bianco si supera deviando sopra la traversa. Rispondono i padroni di casa, al 54° sempre su punizione, batte Kulluri, sulla respinta del portiere si avventa Rolli che spara addosso all’estremo difensore. Al 60° Corbettini scende sulla fascia, mette in mezzo per la spizzata di Kulluri che serve Laqraa il quale, anch’esso dimostra poca mira calciando addosso a Sezzi. Al 72° si rifà sotto il Bibbiano con un tiro insidioso dal limite di Minari deviato dal nostro portiere. Passano tre minuti ed il vantaggio ospite sembra una scena già vista; ancora un’incomprensione dei nostri difensori centrali permette a Cilloni, rapido e tecnico, di rubar palla, avventarsi verso l’area e depositare la palla in fondo al sacco. A partita ormai segnata, nei minuti di recupero il Bibbiano trova addirittura il terzo gol con un tiro uscito da una mischia in area e sfuggito dalle mani di Bianco a causa del fondo viscido.

Nonostante la giornata storta concludiamo il girone d’andata con nove punti di vantaggio sulla seconda, dopo una cavalcata fantastica, al di là di ogni più rosea previsione, grazie ad un gruppo di ragazzi eccezionali che, oltre a dimostrare evidenti doti tecniche, hanno evidenziato doti caratteriali tali da favorire coesione e gruppo, elementi indispensabili per un team vincente.

FORZA PICCA…..ALE’ ALE’!!!!!!! 


12^ GIORNATA

CRONACA DELLA PARTITA


Sembra proprio inarrestabile la corsa della Piccardo che anche da Fabbrico porta a casa l’intera posta in palio. Partono subito forte i giovani gialloneri e al 4° minuto la partita è già sbloccata. Rio, intercettato un pallone sulla trequarti avversaria, è lesto a verticalizzare in area per il rapido Macchitella che beffa l’estremo reggiano con un diagonale rasoterra. 1 a 0 palla al centro. La Piccardo per tutto il primo tempo è assoluta padrona del campo senza tuttavia riuscire ad essere pericolosa sotto porta. Le ostilità riprendono sulla falsa riga del primo tempo, con i nostri ragazzi ad orchestrare ed i padroni di casa a cercare di recuperare il risultato senza tuttavia mai impegnare il nostro Bianco. Al 58° arriva il meritato raddoppio per i nostri ragazzi ad opera ancora di Macchitella, bomber  di giornata. L’azione parte ancora una volta dal piede di Rio. Al limite dell’area finge un tiro al volo smorzando la palla per poi bucare la difesa con un passaggio filtrante sul quale Macchitella si avventa come un rapace e beffa nuovamente il portiere del Fabbrico. Sul 2 a 0 la partita sembra chiusa ma a questo punto i padroni di casa, feriti nell’orgoglio, si riversano in avanti e trovano subito un rigore che riapre le sorti dell’incontro. Al 61°, su un lancio in area a servire Iescone, Sula interviene sul centravanti locale colpendolo sul piede d’appoggio; per l’arbitro non ci sono dubbi, ammonizione per il nostro difensore centrale e rigore per il Fabbrico che con Pagliarini accorcia le distanze riaprendo il match. Il resto della partita vede il Fabbrico proteso alla ricerca del pareggio con i nostri ragazzi impegnati a proteggere l’esiguo vantaggio, messi in difficoltà anche da un campo non in perfette condizioni. Si arriva comunque alla fine della partita registrando la dodicesima vittoria su dodici che permette di portarci a più dodici dalle dirette inseguitrici Felino e Langhirano.



11^ GIORNATA

CRONACA DELLA PARTITA


Partita di cartello quella tra Piccardo e Felino per l’undicesima giornata di campionato. Gli ospiti, forti del secondo posto in classifica, scendono al “Tesauri” di Traversetolo vogliosi di fare risultato per rosicchiare qualche punticino alla corazzata giallonera, per l’occasione in divisa fucsia, e vendicare la sconfitta nella finale del torneo estivo di Bibbiano. La partita inizia con la Piccardo a comandare le danze con un buon giro palla e giocate sugli esterni a servire la punta centrale Kulluri; in una di queste azioni, al 13°, Spagnoli dalla destra fa partire un traversone raccolto di testa dal centravanti che stampa la palla sull’incrocio dei pali. Al 15° Rio serve in verticale il solito Kulluri che, puntata la porta, costringe Thei al fallo da ultimo uomo per il conseguente cartellino rosso. Punizione dal limite, in posizione favorevolissima, ma Rio calcia alto. Quando la partita sembra mettersi in discesa per la superiorità numerica, viene fuori il Felino che raddoppia le forze e mette alle corde i padroni di casa che comunque sono bravi a chiudersi senza correre troppi pericoli. Da registrare al 26° un occasione per Kulluri che, entrato in area, spara sul portiere che ribatte, la palla arriva sui piedi di Rama che fa gridare al gol con la palla che si deposita sulla rete dietro alla traversa. Al 38° Pasini entra pericolosamente in area, mette in mezzo dove però è Zibana il più veloce a liberare. Lo 0 a 0 del primo tempo rispecchia l’andamento della prima frazione di gioco che ha visto partire bene i nostri ragazzi per poi cedere il campo ai rosso blu felinesi.

La ripresa vede ancora i padroni di casa in avanti e dopo alcune azioni ben orchestrate, passano in vantaggio al 60°. Kulluri, dal limite dell’area, raccoglie un passaggio di Spagnoli, si allarga sulla destra, entra in area e fa partire un tiro potente che il bravo Depietri non riesce a trattenere. Il gol patito ridà nuovo vigore al Felino che inizia ad alzare il ritmo costringendo la Piccardo nella propria metà campo. Il passivo di soli 4 gol subiti dopo undici giornate di campionato dalla Piccardo sono la testimonianza di una linea difensiva attenta e quadrata, valori dimostrati anche oggi, dove gli unici pericoli sono arrivati da alcuni calci piazzati ben tirati dal capitano ospite Moreni. In una di queste situazioni, all’80°, da segnalare l’ottima parata di Fabbri che vola a prendere il pallone, indirizzato verso l’angolino alto alla destra, deviando la sfera sopra la traversa con la mano di richiamo.

Finisce con l’undicesima vittoria consecutiva la sfida con il Felino che può vantare forse un  maggiore possesso di palla ma senza far registrare pericolose occasioni da gol.  


10^ GIORNATA

CRONACA DELLA PARTITA


Troppa Piccardo per questo Marzolara che si presenta al “Tesauri” di Traversetolo a ranghi ridotti. Dopo i primissimi minuti di studio il Marzolara chiude la sua partita già al 3°, quando un’azione in verticale mette il centrocampista Panno davanti al nostro portiere, ma è bravo Fabbri a bloccare la conclusione. Da lì in poi è solo Piccardo che mantiene costantemente il pallino del gioco costruendo azioni su azioni, senza fare registrare conclusioni degne di nota da parte degli ospiti, ad eccezione di un paio di conclusioni sopra la traversa.

Già al 7° i nostri potrebbero andare in vantaggio sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Rio con palla che arriva a Bonini il quale fa partire un tiro insidioso stoppato dalla difesa, sulla ribattuta si avventa Macchitella che però colpisce debolmente permettendo nuovamente al Marzolara di rinviare, anche se la palla, molto probabilmente, aveva già oltrepassato la linea di porta. Al 16° altra bell’azione della Piccardo, iniziata dai piedi di Zavaroni che da centrocampo mette la palla sulla corsa di Rolli, il quale percorso un paio di metri verso il vertice destro dell’area, fa partire un tiro in diagonale sul secondo palo che esce di poco. Al 27° arriva il meritato vantaggio sugli sviluppi di una bellissima azione corale, impostata da Rio per Tondini che si stende sulla fascia destra fino ad arrivare sul fondo da dove mette un preciso traversone sul secondo palo per Rolli, puntuale a ribadire in rete. Al 31° è Zavaroni a raddoppiare appoggiando in rete un calcio d’angolo di Rio. Si arriva allo scadere della prima frazione ed un fendente di Tondini è accidentalmente deviato da Menon per il terzo gol giallonero.

Neanche il tempo di ripartire ed ancora la Piccardo in rete, al primo minuto della ripresa, con il solito Rolli a ricevere una millimetrica verticalizzazione di Macchitella e ribadire in rete. Al 62° Ballerini, nell’area del Marzolara, nel tentativo di fermare il funambolico Rio, tocca la palla con la mano; il rigore netto viene trasformato da Orlandini per il 5 a 0. Si susseguono le azioni offensive dei giovani gialloneri finché Noto Matteo, al 82° impatta di testa su calcio d’angolo di Orlandini, siglando il 6 a 0. Negli ultimi minuti i riflettori sono tutti per Rio che confeziona due bellissimi gol in fotocopia. Al 85° e 88° salta un paio di avversari in velocità, come se l’incontro fosse appena iniziato, entra in area dove fa fuori anche l’estremo difensore ospite per depositare la palla in rete per il settimo ed ottavo gol della partita. Con un ruolino di marcia eccezionale, dieci vittorie su dieci incontri, ci prepariamo all’interessante incontro di sabato prossimo, ancora in casa, con il Felino, già incontrato nel vittorioso torneo “Chiari” di Bibbiano, per un match sicuramente interessante dal sapore di rivincita per i rossoblu felinesi.


9^ GIORNATA

CRONACA DELLA PARTITA


La nona giornata di campionato vede il testa-coda Piccardo – Brescello e i 23 punti di differenza in classifica si vedono tutti. Partita giocata a senso unico, con 21 giocatori costantemente in metà campo e Piccardo assoluta padrona del gioco, impegnata a tessere trame per scardinare la resistenza dei padroni di casa, schiacciati davanti alla propria area da una maggiore qualità dei nostri ragazzi. Forse proprio questo sovraffollamento di uomini in un fazzoletto di campo ha fatto si che tutte le reti giallonere nascessero da situazioni con palle inattive. Diverse occasioni con Rolli, Rama e Zavaroni all’inizio del match fanno da preambolo al gol realizzato da Bandaogo al 35°, puntuale ad inserirsi in mischia svettando di testa su calcio d’angolo di Orlandini. 1 a 0 palla al centro ed ancora la Piccardo a costruire azioni su azioni quasi tutte a cercare il terminale offensivo Rolli, sempre bravo a controllare e saltare il diretto avversario ma meno lucido in fase di conclusione.

Il secondo tempo parte con alcune sostituzioni ma non cambia la trama dell’incontro, Piccardo in avanti e Brescello impegnato a limitare i danni. Non c’è da aspettare molto per il raddoppio che avviene al 52° quando il corner di Orlandini viene raccolto da Corbettini in area, che colpisce al volo di piatto insaccando. Terzo gol al 60° sugli sviluppi di una punizione battuta da Zavaroni in area, dove nasce un batti e ribatti finchè la palla giunge a Sula, appostato al limite, che fa partire un rasoterra che passa fra una selva di gambe e finisce la corsa in fondo al “sacco”. Al 71° nuovo calcio d’angolo, questa volta battuto da Bonini per Zavaroni che dal limite trafigge il portiere.

Archiviata la nona vittoria su nove incontri ora la testa va al prossimo incontro dal sapore di derby con il Marzolara……..avanti tutta!!!!


8^ GIORNATA

CRONACA DELLA PARTITA


Nel turno infrasettimanale la nostra Juniores risplende anche sotto la luce artificiale. A farne le spese questa volta è il Real Val Baganza dell’ex Campanini. Dopo un primo quarto d’ora di studio con il gioco che ristagna a centro campo, scaldato il motore, la Piccardo inizia ad impostare pericolose trame di gioco ed al 39° sblocca il risultato. Rio, in periodo di particolare grazia, palla al piede si fa tutta la metà campo avversaria saltando diversi avversari, accentratosi davanti all’area vede sulla sinistra l’accorrente Zavaroni che, ricevuto palla, fa partire uno spiovente a scavalcare il portiere, depositando la rete nel sacco per il vantaggio dei padroni di casa. Dopo pochi minuti è ancora la Piccardo ad essere pericolosa con un’azione tutta in velocità di Bonini sull’esterno destro a servire in profondità Macchitella che entra in area ma scarica la palla addosso al portiere. Il Real Val Baganza prova a rialzare la testa spostando in avanti il proprio baricentro ma senza rendersi mai pericoloso.

Il secondo tempo riprendere sulla falsa riga del primo con una Piccardo grintosa e determinata a portare a casa l’ottava vittoria consecutiva del campionato. Al 49° subito Rama, appena entrato, fa partire un bellissimo tiro dalla tre quarti che va ad insidiare il portiere ospite, bravo a distendersi e deviare in angolo. Passano solo due minuti e Rio, steso al limite dell’area avversaria, batte con precisone la punizione dove è ancora bravo l’estremo ospite a respingere. Il Real Val Baganza, ormai domo, inizia a calare fisicamente e la Piccardo colpisce ancora. Bandaogo, messo a centrocampo a protezione della difesa ed autore di un’ottima prestazione, ruba palla innescando Rama che appoggia sulla destra per l’accorrente Tondini, sempre pronto quando chiamato in causa, in verticale per Macchitella che si invola sul fondo da dove fa partire un preciso traversone davanti alla porta per l’accorrente Rolli bravo a ribadire in gol una bellissima azione corale. Al 78° ha una reazione d’orgoglio il Real Val Baganza che su un tiro di Baldi, destinato più a servire qualche compagno in mezzo all’area che non a centrare la porta, colpisce la traversa. Nei minuti di recupero ancora Rio sugli scudi, dimostrando oltre a tecnica anche un’eccellente tenuta fisica, si beve in velocità un paio di avversari e dal vertice sinistro del campo entra in area facendo secco il portiere sul secondo palo.

Ennesima prova di carattere, tecnica e determinazione dei nostri ragazzi che sembrano non conoscere avversari in grado di fermarli……avanti così con umiltà e determinazione…..Forza Picca!


7^ GIORNATA

CRONACA DELLA PARTITA


La settima giornata di campionato attendeva la nostra Juniores sul difficile campo della Bagnolese che, rinfrancata dalle ultime due vittorie, aspirava ad insidiare il vertice della classifica. In casa Giallo/nera, invece, la vigilia non era delle più tranquille, caratterizzata da diverse defezioni causa infortuni, che costringevano Mr. Melli a fare i conti con una rosa ridotta ai minimi termini. La qualità del gruppo quest’anno, tuttavia, permette di fronteggiare qualsiasi situazione così che anche a Bagnolo si è vista un’ottima Piccardo, con un Fabbri tra i pali superlativo a serrare ogni tentativo dei padroni di casa, protetto da una difensa attenta in chiusura e veloce nelle ripartenze, un centrocampo schierato a rombo, con Bandaogo vertice basso a protezione della linea difensiva per imbrigliare i tecnici e veloci avanti biancorossi e Rio vertice alto, sempre più uomo partita, ad ispirare le pericolose azioni offensive. La cronaca inizia con la Piccardo in avanti e Rio che mette da subito in difficoltà i marcatori a tal punto da fare intervenire l’arbitro, che già al 5° minuto si vede costretto ad ammonire il marcatore Gara. All’ottavo sempre Rio è bravo ad intercettare un pallone a centrocampo e servire in verticale Zavaroni che dalla tre quarti allarga a destra per l’accorrente Benelli  il quale, in velocità, raggiunge il fondo e mette in mezzo un delizioso pallone  trovando puntuale all’impatto Rio, che dopo avere ispirato l’azione porta in vantaggio la propria squadra, trafiggendo l’incolpevole Girotti con un preciso colpo di piatto. La Bagnolese, colpita a freddo, reagisce immediatamente allo svantaggio e dopo due minuti, guadagnata una punizione dal vertice sinistro dell’area della Piccardo, Del Prete fa partire un bellissimo tiro “a giro” che viene deviato sopra la traversa dall’attento Fabbri. Ancora sugli scudi l’estremo traversetolese, all’undicesimo, bravo ad uscire tempestivamente sul centravanti della Bagnolese Asuenimhen presentatosi a tu per tu davanti al portiere. Non passa neanche un minuto che ancora Asuenimhen, che pare imprendibile, si fa tutta la metà campo giallo nera, saltando un paio di avversari, serve in area Del Prete che, a portiere battuto, calcia sicuro ma è velocissimo Benelli a recuperare la posizione e ribattere sulla linea di porta. Esaurita la spinta dei padroni di casa, la Piccardo riprende ad imbastire il gioco ed al 14° Macchitella dal fondo, in un’azione fotocopia a quella del gol, fa partire un traversone rasoterra per l’accorrente Rolli che a ridosso della porta colpisce con il piede sbagliato, chiudendo di poco a lato un’azione che gridava al gol. Ancora Macchitella, velocissimo sulla fascia, mette in mezzo dove è bravo ancora Rolli a farsi trovare pronto per il cross che però e di poco alto. Si arriva così al 22° quando Rio batte un calcio d’angolo dall’apparenza innocuo, ignorato da tutti, compagni ed avversari, che si va a stampare alla base del secondo palo  carambolando in porta per il 2 a 0 Piccardo. Palla al centro e subito Rolli ruba palla per servire in verticale Macchitella che in area impatta con palla e portiere. Al 29° Bagnolese in avanti con la palla messa in area dove Zibana, nel rinviare, tocca con una mano inducendo il direttore di gara a fischiare il rigore. Dagli undici metri si presenta il numero 4 Gara ma Fabbri, in giornata di grazia, si stende sulla destra parando. Al 31° ancora Rio ruba palla nella tre quarti avversaria, salta due uomini presentandosi in area davanti al portiere, ma non è lucido nella conclusione che vede la palla sfilare a lato del palo. L’ultima azione degna di nota del primo tempo è della Bagnolese al 36° con ancora il centravanti che, come un Katerpillar, si fa tutta la metà campo, entra in area saltando anche il portiera ma questa volta è Corbettini provvidenziale a liberare. Il secondo tempo vede subito la Bagnolese in avanti nel tentativo di recuperare il risultato con un tiro pericolosamente scagliato dallo sguizzante Del Prete, dopo soli tre minuti, dal limite dell’area e deviato sopra alla traversa dall’attento Fabbri, tiro che si rivelerà poi l’unica occasione degna di tale nome. La partita infatti diventa un po’ più spigolosa con la Bagnolese che prova a recuperare il risultato senza tuttavia impensierire più di tanto la retroguardia giallonera. Anzi le occasioni sono ancora di marca Piccardo con il neo entrato Laqraa che all’82° raccoglie una verticalizzazione di Rio, ma spara dal limite dell’area di poco sopra alla traversa ed all’87° viene atterrato appena dentro all’area per un dubbio rigore che il direttore ritiene di non concedere chiudendo, da li a poco, le ostilità.

Con la settima partita di campionato arriviamo a dodici incontri disputati (tra amichevole, torneo e campionato) corrispondenti a dodici vittorie, con uno score di 32 gol fatti e solo 7 subiti. Messo in mostra le evidenti doti tecniche ora i nostri ragazzi dovranno essere bravi a mantenere umiltà e concentrazione, tutti elementi che fusi insieme sotto la preziosa guida di Mr. Melli, potrebbero portare la nostra squadra a raggiungere importanti traguardi.

AD MAIORA ……!!!!!!!!


6^ GIORNATA

CRONACA DELLA PARTITA


Per la sesta giornata di campionato al Tesauri di Traversetolo scende il Carignano che a fine partita si dimostrerà ottima squadra, ben messa in campo, fisicamente tonica, meritevole di galleggiare nella parte alta della classifica. Pronti via e subito la partita si dimostra interessante, dai ritmi piacevoli, caratterizzati da frequenti cambi di fronte, con i nostri ragazzi che provano a fare la partita ed il Carignano attento a coprirsi per ripartire pericolosamente. La cronaca vede subito il Carignano in avanti, al primo minuto, sfiorare il gol con un bel tiro dal limite del centravanti, di poco alto sopra alla traversa. La Piccardo risponde dopo due minuti con un bel colpo di testa di Corbettini su calcio d’angolo di Bonini, anch’esso di poco fuori. E’ attorno al ventesimo che si registrano le migliori occasioni per i padroni di casa con un pericoloso tiro di Rio dal limite poco sopra la traversa ed una bella azione corale ispirata da Rio per Orlandini, che dalla sinistra fa partire un diagonale il quale sembra scavalcare il portiere ma viene ribattuto da un difensore a liberare l’area. A questo punto viene fuori il Carignano che prenderà il comando del gioco, affacciandosi pericolosamente al limite dell’area avversaria. Al 32° Zanichelli entra in area, presentandosi a tu per tu con il portiere ma è bravo Bianco a ribattere il tiro; dopo due minuti c’è Tondini, veloce ed efficace, a recuperare posizione e stoppare sul nascere il tiro dell’attaccante esterno ospite Zena, che stava entrando pericolosamente in area. Si arriva così al 36° quando Gatti, dalla tre quarti, batte una punizione verso l’area giallonera, il centravanti arancio spizza la palla, favorendo il numero 10 Zanichelli che si trova smarcato davanti al portiere ed è facile per lui portare in vantaggio la formazione ospite. Si va al riposo con il Carignano meritatamente avanti di un gol.

La ripresa vede la Piccardo padrona del campo, decisa a recuperare lo svantaggio, mantenendo il possesso di palla nella metà campo avversaria. Gli sforzi sono ripagati al 68° quando Macchitella, entrato in area, viene steso al momento di tirare. E’ freddo Rio dagli undici metri, rimettendo in parità le sorti dell’incontro. La carica suonata negli spogliatoi da Mister Melli porta i suoi frutti all’83° quanto Bandaogo, saltato un uomo sulla fascia sinistra e puntato l’area, mette la palla rasoterra in mezzo dove è veloce ad anticipare tutti Macchitella per il tap-in vincente. La partita si va spegnendo con il Piccardo Traversetolo che non corre più rischi, portando a casa tre punti importanti contro un’ottima squadra.


5^ GIORNATA

CRONACA DELLA PARTITA


Per la quinta giornata di campionato, al “Sandro Pertini” di Langhirano, va in scena il “derby del prosciutto” tra le compagini della Langhiranese e Piccardo Traversetolo, partita sentita sia per l’importanza della posta in palio, essendo scontro diretto tra la prima della classe e la diretta inseguitrice, sia per la presenza, tra le file dei padroni di casa, di diversi ex, attori importanti dei recenti successi del Traversetolo calcio. La partita vede subito avanti la Piccardo con la Langhiranese che chiude bene gli spazi. Prendono forza quindi i grigiorossi che sfruttano alcuni lanci lunghi della difesa per gli avanti, creando apprensione alla retroguardia ospite, fino a colpire il palo al 10° con Formicola, che fa partire un bel tiro dal limite dell’area. Smaltita la paura i nostri ragazzi riprendono le manovre, sfiorando il gol al 21° con un bel lancio di Zibana per Rama che entra in area ma calcia contro l’estremo grigiorosso ed al 25° con un tiro dal limite di Zavaroni che fa la barba al palo. Sono solo le prove per il gol che arriva al 33° quando Rio dalla trequarti calcia una punizione a cadere in area, sul primo palo, dove Zibana è lesto a colpire di piatto ed insaccare.

La ripresa appare un po’ più nervosa a causa anche di alcune discusse decisioni arbitrali, non apprezzate dal rumoroso pubblico di casa. La Piccardo comunque conferma il meritato vantaggio con un Rio ispirato, bestia nera per il diretto marcatore Adjemou che si innervosiva a tal punto da essere amnonito due volte e guadagnare anzitempo gli spogliatoi, dispensando pericolosi palloni agli esterni Rama ed Orlandini, messi più volte nelle condizioni di raddoppiare. Probabilmente è precipitoso il direttore di gara, al 68°, nell’ammonire per la seconda volta, quindi espellere, il centravanti grigiorosso, reo di essere rientrato in campo dopo le cure sanitarie senza autorizzazione. Momenti di paura attorno alla mezz’ora della ripresa per un fortuito scontro aereo tra Bandaogo ed il capitano grigiorosso Dall’Asta, vittima di una testata, che cadeva a terra dolorante alla testa; il gioco veniva sospeso a lungo in attesa dell’intervento dei sanitari del “118” che trasportano il giovane al pronto soccorso da dove, successivamente, si apprendeva essere stato dimesso in buone condizioni.

Al 80°, in occasione della seconda ammonizione e conseguente espulsione di Adjemou, Rio salta un paio di uomini, entra in area ma, al momento del tiro, viene steso dal diretto marcatore per il sacrosanto rigore. Dagli undici metri si presenta Orlandini che non è fortunato nella conclusione. L’incontro si chiude definitivamente al’ 88° con una bella discesa sulla fascia sinistra di Benelli che mette al centro per il neoentrato Laqraa il quale appoggia comodamente in rete, fissando il risultato sul 2 a 0.

Continua la marcia a punteggio pieno dei nostri ragazzi………avanti tutta!!!!!!


4^ GIORNATA

CRONACA DELLA PARTITA


Dopo una prestazione leggermente sottotono come quella di sabato scorso, i nostri ragazzi erano chiamati oggi ad una prova di carattere contro un Luzzara che, nonostante l’ultima sconfitta casalinga con il Marzolara, insidiava la leadership della nostra squadra. La risposta è arrivata puntuale anzi anche qualcosa di più. Infatti attorno alla mezz’ora del secondo tempo la Piccardo si trovava addirittura sotto di un gol, ma l’undici di Mr. Melli, oltre a gamba, ha messo in campo anche calma e determinazione con le quali ha portato a casa l’intera posta in palio.

La cronaca vede subito avanti la Piccardo con Rama, che al 6° semina il panico sulla destra facendo partire un traversone dal fondo che per un nonnulla non trova l’accorrente Kebe; dal lato opposto Spagnoli, al 11° si fa tutta la fascia, mette in area una palla invitante per Rama che spara alto. Poi è Kulluri ad avere un paio di occasioni mancate per un soffio. La truppa giallonera mantiene il comando del gioco mentre il Luzzara fa fatica ad uscire dalla propria metà campo e nelle uniche occasioni, al 13° ed al 21° è bravo Bianco ad opporsi alle conclusioni ravvicinate degli avanti rossoblu. Al 35° arriva il meritato vantaggio Piccardo con Fava, bravo e opportunista a rubare una palla a centrocampo e darla in profondità a Kulluri che, entrato in area, fa secco il portiere con un tiro potente sotto la traversa. Il secondo tempo riprende con il solito predominio giallonero che culmina al 59° con una palla invitante in area di Rio per Rama che da pochi passi e a portiere battuto calcia a lato. Il forcing della Piccardo vede prima Rio poi Macchitella in un paio di circostanze, mancare di pochissimo il raddoppio. I vari errori sotto porta dei nostri sono puniti dal Luzzara al 73° con Augugliaro che sfrutta un batti e ribatti in area pervenendo al pareggio. La Piccardo accusa il colpo e ne approfittano gli ospiti pervenendo, dopo 3 minuti, addirittura al raddoppio con un bellissimo gol del numero 10, bravo a colpire al volo, in mezza rovesciata di destro dal limite dell’area. Per la prima volta in campionato la Piccardo è costretta al recupero ed affronta la situazione nel migliore dei modi, schiacciando il Luzzara nella propria metà campo, senza perdere la calma. Il gol del pareggio arriva al 83° quando Corbettini colpisce con un bellissimo colpo di testa ad anticipare il diretto marcatore, da centravanti navigato, un traversone di Zavaroni, il vantaggio è ad opera di Bonini, dopo solo quattro minuti, bravo a sfruttare un passaggio di Rio sulla lato sinistro dell’area, con tiro ad incrociare sul palo opposto. Allo scadere Macchitella, con un’azione personale in velocità a scavalcare la difesa, fissa il risultato sul 4 a 2, trafiggendo l’estremo reggiano in uscita.

Ora altro esame alle porte, dal sapore di derby, con la Langhiranese………AD MAIORA!


3^ GIORNATA

CRONACA DELLA PARTITA


Parte forte la Piccardo che dopo soli quattro minuti passa in vantaggio grazie a Macchitella che si involta sulla destra, entra in area e non vedendo alcun compagno al centro, fa partire un bel tiro che scavalca il portiere in uscita, depositandosi nell’angolino basso opposto. Spinti dal fulmineo vantaggio, gli undici giallo neri continuano a pressare l’avversario davanti alla propria area ed all’ottavo minuto, dopo una bella azione corale, Bonini serve su un piatto d’argento una palla filtrante in area a Macchitella, bravo a liberarsi del marcatore, un po’ meno a concludere, tirando debolmente per il facile intervento dell’estremo difensore reggiano. Attorno alla mezz’ora è Rio ad avere un  paio di occasioni per portare la Piccardo sul 2 a 0. Al 37° il centrocampista vince un contrasto a centro campo, fa fuori un paio di avversari e si involta verso la porta, entra in area dove anche l’ultimo difensore sembra saltato ma è bravo quest’ultimo, con la punta del piede, a deviare sul fondo. Dal conseguente calcio d’angolo, Corbettini pennella al centro, dove ancora Rio colpisce la palla col petto sulla linea di porta, il portiere ribatte e Zavaroni non riesce a concludere. Dopo aver rischiato di subire il secondo gol viene fuori la Virtus, che ci mette più vigore e forza fisica, arrivando sempre prima degli avversari sulla palla. I reggiani comandano il gioco per circa mezz’ora creando un paio di occasioni da gol. Negli ultimi venti minuti si rivede la Piccardo prima con Kulluri che non finalizza un bel movimento in area, poi Orlandini, su calcio d’angolo, mette in mezzo dove Zibana calcia alto da pochi passi ed infine Rolli che si invola sulla sinistra in contropiede, entra in area e fa partire un bel tiro che si stampa sul palo.

Al triplice fischio finale mettiamo in cascina tre punti importanti, nonostante una partita tutto sommato sotto tono per i nostri ragazzi, apparsi poco reattivi, molli fisicamente e mentalmente.


2^ GIORNATA

CRONACA DELLA PARTITA


Settimana complicata quella appena trascorsa, segnata da diversi infortuni ed acciacchi che non lasciano spazio a possibili scelte da parte di mister Melli, costretto a fare i conti, più che con i moduli, con l’infermeria. Al Tesauri arriva un ostico Campagnola che punta sull’esperienza mettendo in campo una rosa più matura rispetto ai gialloneri. La situazione tuttavia non intimorisce la nostra Juniores che, dopo un primo quarto d’ora di studio, inizia a macinare gioco, mantenendo il comando delle operazioni e costringendo l’undici ospite nella propria metà campo. In questa fase si fa notare in particolare Rama, vera spina nel fianco destro avversario, che con le sue scorribande mette diversi palloni invitanti per i nostri avanti che, tuttavia, non sono puntuali o fortunati nelle conclusioni; in particolare, dopo che già al 24°  Rama mette in mezzo una palla invitante, al 28° il nostro esterno destro ruba palla su un tentativo di ripartenza reggiana, va sul fondo e fa partire un tiro potente verso l’area piccola, dove arriva il portiere che smanaccia senza trattenere, ma nessuno dei nostri è pronto ad impattare. Al 39° è bravo Rio, di giustezza, a saltare un avversario con un preciso pallonetto e servire Rolli che, entrato in area, fa partire un destro ad incrociare respinto dal  portiere. Ancora Rolli, al 41°, salta il marcatore, entra in area ma conclude debolmente di sinistro. Il secondo tempo riprende sulla falsa riga del primo e nonostante i nostri ragazzi abbiano forse speso di più, in termini di ritmo rispetto alla squadra reggiana, ad accusare un calo è proprio il Campagnola. Si arriva al 75° quando Rio, approfittando di una punizione da circa 30 metri, calcia magistralmente andando ad insaccare la palla sotto l’angolino, cogliendo di sorpresa tutti, compreso l’arbitro che non convalida e ordina la ripetizione. Ma è solo il preludio al gol. Infatti dopo solo 2 minuti Fava mette un pallone filtrante in area sul quale si avventa Macchitella, bravo a mettere in mezzo per Bonini, che deposita la palla alle spalle del portiere ospite. Il meritato vantaggio poteva essere ancora più sostanzioso con Rio, al 87°, che, dopo avere rubato palla sulla tre quarti avversaria, saltato un uomo ed entrato in area,  faceva partire un tiro in diagonale che lambiva il palo e Laqraa non riusciva a correggere in porta per un nonnulla. Da registrare l’inoperosità del nostro estremo Fabbri per tutti i novanta minuti.


1^ GIORNATA

CRONACA DELLA PARTITA


Finito il calcio d’estate, contraddistinto da programmi, lavoro ed aspettative e vinto il “VI memorial Chiari”, torneo organizzato dalla Polisp. Bibbiano, finalmente è iniziato il campionato dove la Piccardo Traversetolo ambisce a ritagliarsi un ruolo da protagonista.

Ad incrociare le armi con nostri ragazzi è la formazione reggiana della Castelnovese-Meletolese. Dopo un primo quarto d'ora di studio, sblocca il risultato una punizione ben calciata da Rio, dal vertice destro dell'area avversaria a girare sull'esterno della barriera avversaria. Ancora Rio al 22' è bravo a sfruttare un perfetto inserimento verticale di Fava dentro all'area, toccando la palla in scivolata e beffando l'estremo difensore reggiano per il 2 a 0. Al 33' nuovamente Rio lancia il centravanti Kulluri che entra in area, salta il portiere ed insacca per il 3 a 0. Al 37' ancora lui, Rio, su punizione, questa volta dal vertice sinistro, insacca a filo del primo palo, complice anche la barriera non perfettamente posizionata dal portiere della Meletolese. L'intervallo sancisce la netta supremazia della Piccardo Traversetolo. Nella ripresa la Meletolese scende in campo con maggior piglio, nel tentativo di recuperare un risultato ormai compromesso, ma le occasioni da gol sono nuovamente da registrare per la Piccardo Traversetolo che colpisce la traversa con una punizione battuta da Orlandini ed un gran tiro dal limite dell'area ad incrociare di Rama viene fortunosamente respinto da un difensore a portiere battuto. Il gol della bandiera per la Meletolese, a pochi minuti dal termine, è di Casoli, bravo a sfruttare una punizione dal limite. 

via Delia 1, 43029 Traversetolo (PR) - P.IVA: 02805210347