CAMPIONATO REGIONALE JUNIORES - GIRONE A

PLAYOFF JUNIORES REGIONALI - SEMIFINALE

21/04/2017 

PICCARDO TRAVERSETOLO - PERSICETO 85      0 - 1


FORMAZIONI

Piccardo Traversetolo: Chiarello, Castagnaro (Sana, 72’), Monteleone (Campanini, 72’), Aga, Gallani, Agboton, Avanzini, Lupica (Serrato Toledo, 81’), Grossi, Barusi, Cervi (Rolli, 45’)

A disposizione: Carpena, Benelli, Zavaroni

Persiceto 85: Zanetti, Tucci, Fellini, Mascani, Zoccarato, Neri, Gibellini (Pagnoni, 61’), El Zahid, Marsigli (Provenzano, 91’), Iorizzo (Farinu, 17’), Cattabriga

A disposizione: Chiarini, Ragazzi, Forni, Sanci


RETI

37' Marsigli (P85)


ARBITRO

Sig. Manuel Gambuzzi (sezione di Reggio Emilia)


CRONACA DELLA PARTITA

Una delle migliori prestazioni stagionali della Piccardo si trasforma in una bruciante sconfitta nella semifinale regionale.

La partita – giocata a Rubiera su campo neutro, in ottime condizioni – inizia con una preventivabile fase di studio tra le due compagini. Il Persiceto è molto attivo sulla sinistra con Cattabriga, ma il primo vero squillo della gara è della Piccardo. Al 12’ Avanzini colpisce il palo con un gran tiro dai trenta metri. Al 21’ un’altra grande chance sui piedi dei gialloneri: Avanzini scambia bene sulla destra con Castagnaro, arriva al tiro dento l’area ma è sbilanciato e non riesce a dare potenza. Un minuto dopo la Piccardo arriva ancora al tiro con Cervi, dimostrando un miglior approccio alla gara. I gialloneri, infatti, sono più pericolosi dei bolognesi, che hanno la prima occasione verso la mezz’ora, quando una palla persa sanguinosa dalla Piccardo per poco non libera a rete Marsigli. Un simile copione si svolge pochi minuti dopo: al 39’ Chiarello ritarda il rinvio, Cattabriga riesce a deviarne il rilancio e Marsigli può insaccare indisturbato. E’ il primo lapsus nella stagione del forte portiere giallonero, elevatosi per tutto l’arco del campionato come uno dei migliori n.1 della regione.

Nella ripresa, a nulla servono i continui tentativi della Piccardo. Inizialmente, la squadra di Mister Dall’Aglio non riesce ad essere molto incisiva, ma passata l’ora di gioco – con l’ingresso di Campanini e Rolli – i gialloneri si affacciano con pericolosità dalle parti di Zanetti. Barusi è pericoloso più volte, ma sfortunato al momento della conclusione. Il Persiceto 85 difende con ordine e – sebbene per tutta la seconda frazione non ha nemmeno più provato a scalfire il muro alzato da Agboton e Gallani – riesce a mantenere la propria porta inviolata. La Piccardo non segna e la partita si conclude col risultato di 0-1.

La storica cavalcata dei ragazzi di Mister Dall’Aglio verso il titolo di campione regionale si è fermata proprio sul più bello, contro un avversario apparso davvero alla portata. L’attacco nucleare del Persiceto, infatti, si è schiantato contro un Agboton ancora una volta dominante e un Gallani impeccabile. La Piccardo ha preso gol solo a causa di un banale errore: cose che succedono, che, però, in una partita secca, si pagano caro. Il campionato dei gialloneri è finito, ma la stagione – con la partecipazione a tornei importanti – continua.


PLAYOFF JUNIORES REGIONALI - 3^ GIORNATA

01/04/2017 

PICCARDO TRAVERSETOLO - ANZOLAVINO      1 - 0


FORMAZIONI

Piccardo Traversetolo: Chiarello, Benelli, Monteleone (Sana, 81’), Aga, Gallani, Agboton, Avanzini (Zavaroni, 75’), Tanzi (Lupica, 65’), Groppi (Rolli, 77’), Barusi, Cervi

A disposizione: Carpena, Ambroggio, Campanini

Anzolavino: Vecchietti, Minghetti, Girolamo Di Bari (Aiello, 45’), Lapteacru, Stefani, Maddaloni (Robey Tyler, 53’), Bernardi (Gesuito, 70’), Malaguti, Nobili (Melli, 45’), Mazzetti, D’Arrigo (D’Apice, 53’)

A disposizione: Baroncini


RETI

50' Avanzini (P)


ARBITRO

Sig. Faccini Andrea (sezione di Parma)


CRONACA DELLA PARTITA

Una vittoria non indimenticabile regala alla Piccardo Traversetolo le semifinali regionali: grazie ad una partita coriacea, i gialloneri inseriscono il proprio nome tra le prime quattro squadre juniores della regione.

Si sente, fin dal primo minuto, l’importanza della posta in gioco. La Piccardo sembra un po’ contratta a causa del peso specifico che ogni pallone può avere su una stagione intera. Sbagliare qui, infatti, significherebbe abbandonare una semifinale regionale dopo averla sfiorata. I ragazzi di Mister Dall’Aglio sono bravissimi a non farsi vincere dalla tensione e a portare a casa il risultato, pur non giocando il loro miglior calcio. Al 13’ una delle poche belle azioni di tutta la partita porta Groppi a calciare alto dopo una bella girata. La Piccardo appare più pronta e determinata degli avversari bolognesi, giunti a Traversetolo con nulla da chiedere al gironcino a quattro squadre che, dopo le due sconfitte contro Arcetana e Nibbiano, li vede già eliminati. Il primo tiro (si rivelerà anche l’unico) degli ospiti è una conclusione fiacca di D’Arrigo, che Chiarello blocca senza patemi. Il ritmo della gara va e viene: un bello schema per liberare Tanzi viene sprecato da quest’ultimo al 35’, che ciabatta la conclusione dal limite dell’area. La miglior azione del primo tempo è condotta da Barusi, che fugge via sulla sinistra, ma il cross si spegne sul fondo. Un primo tempo tutto sommato soporifero lascia spazio ad una ripresa in cui la Piccardo inizia forte. Una conclusione al 46’ di Aga è solo il preludio per il gol del vantaggio giallonero. Tanzi batte un gran corner dalla sinistra, Avanzini impatta in rete l’ennesimo gol/assist pesantissimo della sua stagione. Qualche minuto col piede sul gas è bastato alla Piccardo per regolare gli avversari: da qui a fine partita è solo ordinaria amministrazione. Il terzetto di centrocampisti classe ’98 Tanzi, Aga e Avanzini, infatti, ha dominato la sfera per gran parte della seconda frazione (Zavaroni e Lupica lo stesso quando sono entrati). Senza emozioni, dunque, si chiude una partita fondamentale nella stagione della Piccardo.

La squadra di Mister Dall’Aglio, felicissimo a fine partita ai microfoni di Piccardo TV, è ora in un privé che comprende solo altre tre compagini: Persiceto 85 (gli avversari di sabato prossimo), Progresso e Sanmichelese.


PLAYOFF JUNIORES REGIONALI - 2^ GIORNATA

25/03/2017 

ARCETANA - PICCARDO TRAVERSETOLO      0 - 0 (ai rigori: 2 - 3)


FORMAZIONI

Piccardo Traversetolo: Chiarello, Castagnaro, Monteleone (Benelli, 69’), Aga, Gallani, Agboton, Avanzini, Zavaroni (Serrato Toledo, 50’), Groppi (Rolli, 53’), Barusi, Campanini (Cervi, 46’)

A disposizione: Carpena, Sana, Ambroggio

Arcetana: Coppola, Zagnoli, Mazzucchi, Montanarini (Falcone, 63’), Verri, Romano (Compaore, 78’), Bernabei, Branca (Spagnolo, 19’), Mazzacani (Pifferi, 74’), Borziani, Messori

A disposizione: Rinaldini, Tincani, Vista


RETI

(Piccardo Traversetolo vince 2 - 3 ai calci di rigore)


ARBITRO

Sig. Morucci Edoardo (sezione di Modena)


CRONACA DELLA PARTITA

Al termine di una partita intensa e tirata fino alla fine, ad Arceto la Piccardo Traversetolo ha portato a casa un altro punto fondamentale verso la qualificazione alle semifinali regionali. Lo spettacolo, il gioco offerto da entrambe le squadre non è stato certamente esaltante. Alcune occasioni da gol, tanti ribaltamenti di fronte e i calci di rigore finali hanno tuttavia reso il pomeriggio interessante.

La Piccardo parte fortissimo. Al 2' Monteleone pennella dalla sinistra per Avanzini, che appostato sul secondo palo calcia di destro in controbalzo la sfera, trovando Coppola reattivo nel smanacciare la sfera in calcio d'angolo. Un minuto dopo l'Arcetana risponde: sugli sviluppi di un calcio di punizione il pallone arriva a Messori, che da buonissima posizione non trova lo specchio della porta. Al 5' e al 6' i gialloneri hanno due occasioni che potevano sfruttare meglio: i protagonisti sono Campanini prima e Groppi poi. Il primo entra in area dopo una bella percussione, ma calcia alle stelle; il secondo - dopo aver sfondato la linea difensiva biancoverde ed essersi presentato dunque solo davanti a Coppola - calcia pianissimo la sfera, rendendo la parata dell’estremo difensore avversario oltremodo agevole.  Proprio quando sembra che la partita si sia definitivamente accesa, il ritmo si abbassa notevolmente. Le due compagini tentano di colpirsi ripetutamente in contropiede, sbagliando spesso e volentieri l'ultimo passaggio. L’ultima azione degna di nota della prima frazione è targata Arcetana. Al 40' Borziani salta in velocità prima Monteleone e poi Agboton, giungendo in area, ma ciabatta il pallone che Chiarello lascia sfilare sul fondo.

Il secondo tempo vede un inizio fotocopia del primo: la juniores di Mister Dall'Aglio parte subito all'attacco. Al 47', infatti, il neo-entrato Cervi serve Groppi, che in mezzo all'area di rigore stoppa la palla di petto elegantemente e prova una delle sue girate di collo destro. Stavolta la conclusione esce di un soffio, dando l'illusione del gol ai propri compagni. Il match si addormenta nuovamente e fino al 60' non accade praticamente più nulla. All’ora di gioco, Barusi viene atterrato in area da Romano, guadagnando così la massima punizione. Sul dischetto si presenta Avanzini (Lupica, il rigorista giallonero, ha dato forfait prima della gara a causa di un dolore muscolare). Il n.7 prova a metterla nell'angolo alla destra del portiere, ma calcia debolmente e a mezza altezza, rendendo comodo la parata a Coppola, che anche stavolta respinge in angolo. I gialloneri non si perdono d'animo e continuano a provare sortite offensive, ma non riescono a creare nulla di concreto, complici anche i numerosi falli commessi dagli avversari. Al 70' l'Arcetana si risveglia, Borziani salta Benelli ed effettua un bel cross per Messori, che impatta la palla di testa ottimamente. Chiarello è ancora una volta sopra le righe e con un colpo di reni la mette in corner. Sugli sviluppi di quest'ultimo, dopo un flipper la sfera ricapita ancora nei piedi di Messori, il cui tiro è però debole.

Fino al fischio finale si susseguono i soliti contropiedi non sfruttati e tanti errori tecnici, veri protagonisti del match.

Dopo i 90' si sono effettuati i calci di rigore, che non assegnano punti, ma ugualmente importanti. In caso di arrivo a pari punti, infatti, la vincitrice della sfida dal dischetto ha la meglio in classifica. Dopo lo svantaggio iniziale, i tiri dagli undici metri hanno visto trionfare la juniores traversetolese, grazie ai miracoli di un indescrivibile Chiarello (ben 3 i rigori parati! 4 in 7 giorni!) e alle reti di Rolli, Aga e Agboton (decisiva per la vittoria). Da segnalare inoltre la prestazione della difesa sorretta dalla coppia centrale Agboton-Gallani, ben coadiuvati dai terzini Monteleone e Castagnaro: il muro Chiarello è imbattuto da ben 5 gare.

La Piccardo, dunque, con una vittoria contro l’Anzolavino, si aggiudicherebbe un pass per le semifinali regionali. Appuntamento dunque al Tesauri di Traversetolo, sabato 1 Aprile.


PLAYOFF JUNIORES REGIONALI - 1^ GIORNATA

18/03/2017 

NIBBIANO VT - PICCARDO TRAVERSETOLO      0 - 2


FORMAZIONI

Piccardo Traversetolo: Chiarello, Castagnaro, Monteleone, Lupica, Gallani (Sana, 70’), Agboton, Avanzini (Zavaroni, 84’), Aga, Groppi (Rolli, 52’), Barusi, Campanini (Serrato Toledo, 72’)

A disposizione: Carpena, Benelli, Cuccurullo

Nibbiano VT: Colla, Cameletti (Parenti, 87’), Muratori, Varesi (Mlupu, 65’), Pellegara (Di Maggio, 70’), Comini, Risposi (Rizzi, 53’), Trabacchi (Rossi, 70’), Sulejmani, Eliamani, Saba

A disposizione: Fantini, Ylupu


RETI

34' Barusi (P), 58' aut. Saba (P)


ARBITRO

Sig. Luigi Garilli (sezione di Piacenza)


CRONACA DELLA PARTITA

La prima partita del gironcino a quattro squadre delle fasi finali del campionato regionale juniores è terminata con un ottimo 0-2 per la Piccardo: i gialloneri cominciano col piede giusto contro un avversario di grande livello.

La partita - accesa fin da subito, vibrante – è evidentemente giocata tra due delle migliori squadre di tutta l’Emilia. Parte forte il Nibbiano, poi si sveglia la Piccardo. Il centravanti giallonero Groppi fa valere la propria fisicità e funge ottimamente da boa su tanti palloni alti. Diversi calci di punizione degli ospiti terminano di poco a lato. Al 34’ sono proprio i gialloneri a passare in vantaggio: Barusi prende il tempo al portiere avversario, che in uscita non riesce a far nulla: 1-0 propiziato da una spizzata vincente di un coriaceo Groppi. Nibbiano pericoloso con Eliamani in acrobazia pochi minuti dopo. Lo stesso n.10 del Nibbiano al 42’ non riesce a mettere un compagno davanti alla porta per pochi centimetri. Chiarello – il portiere giallonero che per tutta la stagione si è distinto con grandi interventi – è miracoloso sul finire del primo tempo.

Alla ripresa delle operazioni, comincia molto forte il Nibbiano in cerca del pareggio. Verso il 50’ Chiarello salva ancora di piede. Groppi deve uscire dal campo dopo un problemino al piede e la Piccardo perde progressivamente terreno. La formazione di Mister Dall’Aglio si limita ormai a ripartire in contropiede. Agboton e Gallani (anch’egli vittima di un infortunio, sostituito ottimamente da Sana) alzano il muro e nonostante una traversa e un rigore (parato da Chiarello!) del Nibbiano dopo azione confusa in area è la Piccardo a raddoppiare. Un cross dalla sinistra viene deviato nella propria porta da Saba, pressato da Campanini, che completa così il più classico degli autogol. Il Nibbiano si riversa dunque in avanti, ma i ripetuti attacchi dei padroni di casa si infrangono su Agboton, più che mai dominante. Negli ultimi minuti la difesa giallonera regge e riesce a respingere il pareggio. Dopo 6' di recupero l'arbitro decreta la fine di un incontro in cui la fortuna ha guardato dalla parte dell’audace: la Piccardo ha battuto un avversario di livello senza rubare nulla, dimostrando grande solidità difensiva e cinismo sottoporta.

Grande dimostrazione di forza, dunque, della squadra di Dall’Aglio: rete inviolata e primi tre punti. La partita di sabato prossimo (altra trasferta contro l’Arcetana, sconfitta dall’Anzolavino) si rivelerà fatale per il destino della Piccardo: una vittoria aumenterebbe significativamente le possibilità di semifinale regionale.


11/03/2017 

PICCARDO TRAVERSETOLO - MONTECCHIO      3 - 0


FORMAZIONI

Piccardo Traversetolo: Chiarello (Carpena, 73’), Castagnaro, Monteleone, Lupica (Serrato Toledo, 49’), Gallani, Agboton, Avanzini, Aga (Zavaroni, 49’), Groppi (Rolli, 63’), Barusi, Campanini (Ambroggio, 70’)

A disposizione: Cervi, Benelli

Montecchio: Orlandini, Amiti (Vinciguerra, 63’), Maccagni, Bisceglia, Lusetti A., Reggiani (Giuia, 86’), Landini (Ferretti, 70’), Chiussi (Luisi, 81’), Merolla, Lusetti G., Reggiani

A disposizione: Ravanetti, Bonacini, Scolari


RETI

10' Groppi (P), 81' Rolli (P), 90' Serrato Toledo (P)


ARBITRO

Sig. Giuseppe Della Pietra (sezione di Parma)


CRONACA DELLA PARTITA

Una vittoria meritata sul Montecchio spedisce la Piccardo Traversetolo fasi finali del campionato regionale juniores: bissare, dopo l’anno scorso, questo traguardo è impresa più unica che rara per una squadra parmigiana.

La Piccardo ha bisogno di una vittoria per confermare i due punti di vantaggio sulla Virtus Libertas e mantenere il secondo posto. La squadra di Mister Dall’Aglio non indugia e al 10’ è già avanti: Groppi sfrutta un bel cross proveniente dalla sinistra e segna di piatto, nonostante i tentativi di Orlandini di respingere. Merolla e Lusetti G. hanno un’occasione a testa al 13’ e al 26’, ma Chiarello è in giornata e si conferma uno dei migliori portieri del campionato. La partita, dalla mezz’ora in poi, cala vistosamente in ritmo. Tanti errori banali da ambo le parti rendono la partita più brutta del previsto: la palla raramente è ben gestita a terra e duelli aerei si susseguono. Lo spettacolo non migliora fino al 44’, quando Groppi spedisce da pochi passi oltre la traversa. L’ultima occasione del primo tempo è sui piedi di Lusetti G., ma Chiarello dice di no coi piedi.

La ripresa ha un avvio placido, in linea con i minuti centrali della prima frazione. Le notizie che arrivano da Langhirano, infatti, con la Virtus Libertas sotto 1-3, rassicurano la Piccardo, che non ha alcuna intenzione di sbilanciarsi. La squadra giallonera, dunque, si limita ad amministrare il vantaggio. Lusetti G. è il giocatore ospite più pericoloso, ma Chiarello è davvero un muro. Al 62’ l’estremo difensore classe ’98 si esibisce in una doppia parata clamorosa su Chiussi prima e Merolla poi. Entrano bene in partita i classe ’00 Zavaroni e Rolli: quest’ultimo calcia a lato dopo una bella azione personale al 77’. Pochi minuti dopo, tuttavia, potrà esultare il ragazzo di Traversetolo. Avanzini (decimo assist stagionale) concede a Rolli il più facile degli appoggi in porta ed è 2-0. Risultato arrotondato da Serrato Toledo, anch’egli entrato in campo particolarmente ispirato, al 90’: gol ciliegina su una torta chiamata fasi finali.

Un onorevole secondo posto dietro nel girone B lancia la Piccardo nella fase più calda della stagione. Insieme alle migliori squadre della regione (Nibbiano-Valtidone, Vigor Carpaneto, Brescello, Arcetana, Sanmichelese, Progresso, Reno Centese, Persiceto, Sasso Marconi, Classe, Faenza, Savignanese, Torconca, Bakia, Anzolavino) i gialloneri si giocheranno lo scettro di miglior juniores regionale dell’Emilia Romagna.


25 GIORNATA

04/03/2017 

VIADANA - PICCARDO TRAVERSETOLO      0 - 1


FORMAZIONI

Piccardo Traversetolo: Chiarello, Castagnaro, Monteleone, Lupica, Gallani, Agboton, Avanzini, Aga, Cervi, Serrato Toledo (Benelli, 82’), Campanini (Ambroggio, 56’)

A disposizione: Carpena, Cuccurullo, Laqraa

Viadana: Aldorovandi, Storti (Amadi, 77’), Porchia, Russo (Orlandelli A., 68’), Reggiani, Pagliari, Varotti (Stagnati, 73’), Longo, Manzoli (Carnevali, 71’), Sava, Grimaldi (Matescu, 54’)

A disposizione: Orlandelli M., Ben Youssif


RETI

16' Campanini (P)


ARBITRO

Sig. Emanuele Zappavigna (sezione di Parma)


CRONACA DELLA PARTITA

L’ostica trasferta a Viadana non ha fermato il cammino della Piccardo: il campo non certamente nelle migliori condizioni e le tante assenze non hanno fermato i traversetolesi che ottengono una vittoria di misura pur avendo giocato meglio dei mantovani dal primo all'ultimo minuto.

Partita che si presenta frizzante in quanto entrambe hanno come obiettivo comune la vittoria: i padroni di casa per la salvezza, i gialloneri per raggiungere la tanto agognata qualificazione alle fasi finali. Il match viene subito preso in mano dalla Piccardo, che gioca con piglio deciso, ma senza essere concreta sotto porta. All'11’ Campanini ha una grande palla-gol - Cervi lo mette davanti ad Aldrovandi -, ma l'attaccante di destro non trova la porta. Al 13' Avanzini batte un ottimo calcio d'angolo, ma nessuno dei suoi compagni trova la deviazione decisiva. Al 16' arriva il meritato vantaggio: Cervi fugge sulla destra, crossa al centro. Il cross è respinto, la palla viene raccolta da Avanzini, che la rimette al centro per Campanini. Stavolta il bomber classe ’99 con un rapido tocco di destro sul destro buca Aldrovandi, trovando il sesto centro stagionale (mentre siamo a nove assist per Avanzini). La Piccardo avrebbe più volte l'occasione di raddoppiare. Al 30’, in particolare, Campanini raccoglie una respinta corta dell'estremo difensore gialloblù, ma nonostante la porta completamente sguarnita, calcia la sfera addirittura in fallo laterale.

Il primo tempo si chiude, con la juniores traversetolese avanti, con il rammarico di non aver chiuso la partita. Il secondo tempo comincia con lo stesso copione, ed è

ancora Campanini il protagonista: scappa sulla sinistra, Aldrovandi fa una pazzia, andando ad affrontare il centravanti uno-contro-uno dalla bandierina, che senza remore calcia direttamente verso la porta trovando quasi un gol "Mondiale". La sfera accarezza la linea di porta senza entrare. Altra occasione al 59' per Campanini, davvero indiavolato, servito da un ottimo Serrato Toledo. Prova un mancino all'interno dell'area di rigore che termina di poco alto. L’unico pericolo creato dai padroni di casa è un tiro-cross dalla destra di Varotti, che Chiarello respinge prontamente in corner. La sequela di palle gol continua: prima Cervi poi Avanzini entrano in area pericolosamente, senza riuscire a scoccare il tiro. All'80’ Aldorovandi rischia di essere sorpreso da un tiro di Gallani proveniente dalla metà campo. Il portiere del Viadana blocca la sfera con qualche difficoltà.

La partita termina senza ulteriori sussulti da ambo le parti. La Piccardo infila dunque la seconda vittoria di consecutiva: tre punti importanti ma non decisivi, che riportano la juniores traversetolese al secondo posto provvisoriamente (Luzzara- Virtus Libertas sospesa per maltempo).

Per il Viadana, invece è un sabato pomeriggio crudele, con questa sconfitta la sua retrocessione diviene matematica, complice la vittoria del Campagnola (terza vittoria consecutiva).

La Piccardo sarà impegnata nell’ultima di campionato sabato prossimo, quando al Tesauri di Traversetolo sarà ospite il Montecchio. 


24 GIORNATA

25/02/2017 

PICCARDO TRAVERSETOLO - BRESCELLO      2 - 0


FORMAZIONI

Piccardo Traversetolo: Chiarello, Castagnaro, Porta (Monteleone, 66’), Aga, Gallani, Agboton, Avanzini (Serrato Toledo, 62’), Tanzi, Groppi (Ambroggio, 90’), Barusi (Lupica, 20’), Cervi (Campanini, 66’)

A disposizione: Carpena, Benelli

Brescello: Guiggi, Scarica (Russo, 59’), Sartori, Berni, Menon (Anghinetti P., 63’), Magnani, Volpe (Maggiorelli, 45’), Balestrieri (Sconziano, 45’), Donati, Bertolini, Adorni (Romeo, 45’)

A disposizione: Anghinetti A., Frignani


RETI

36' Avanzini (P), 39' Gallani (P)


ARBITRO

Sig. Yannick Guillaume Fosso (sezione di Parma)


CRONACA DELLA PARTITA

Sabato di grande calcio a Traversetolo: al Tesauri il big match del Girone B tra la Piccardo Traversetolo e Brescello (già campione) è stravinto dai padroni di casa, che davanti ad un pubblico numerosissimo portano a casa tre punti fondamentali.

Per i gialloneri, infatti, la partita valeva una grossa fetta del discorso qualificazione alla fase finali: con la stagione in bilico, la squadra di Dall’Aglio non ha deluso. I traversetolesi sfoderano probabilmente la miglior prestazione stagionale, dominando prima e controllando il risultato poi.

La Piccardo si presenta con diversi importanti ritorni: Avanzini è di nuovo titolare, mentre Porta e Tanzi sono stati aggregati alla squadra per l’importante sfida. Memori dello sciagurato match di andata (sconfitta per 2-0 a Brescello), i padroni di casa partono fortissimo, mettendo subito in chiaro le proprie intenzioni. Al 10' Porta ha una palla-gol clamorosa: Tanzi batte una punizione dalla sinistra, scodella dolcemente sul secondo palo per il terzino. Completamente smarcato il classe ’97 calcia altissima la sfera da pochi passi. Al 18' è invece Groppi a sfiorare la quarta rete stagionale. Il centravanti si gira al limite di destro colpendo la sfera con un collo destro di controbalzo, stampandola incredibilmente all'incrocio dei pali. Al 20' la sfortuna sembra abbattersi nuovamente sulla juniores traversetolese, quando Barusi chiede la sostituzione perché precedentemente colpito duramente alla coscia. Ma le avversità stavolta non sembrano scalfire l'animo e la decisione dei gialloneri, che hanno altre due belle occasioni, prima con Cervi e poi con Tanzi. Una fotocopia dell'altra: entrambi fuggono sulla sinistra, ma entrando in area calciano fuori di pochissimo. Al 36' la maledizione termina. Dopo un’ottima azione sull’out di destra, Avanzini entra in area, scambia velocemente con Groppi e fa partire un

bellissimo tiro di destro a giro sul secondo palo che si insacca alle spalle di un incolpevole Guiggi. Per il centrocampista classe ‘98 dopo aver sfornato tanti assist arriva, dopo un lungo stop per infortunio, anche il primo gol in stagione. Il Brescello sembra annichilito. la Piccardo ne approfitta con un cinismo raramente palesatosi in questa stagione e al 39' ammazza la partita sugli sviluppi di un calcio d'angolo. Dopo un flipper in area di rigore, la sfera arriva allo smarcato Gallani, che con la freddezza di un consumato centravanti batte il portiere avversario da pochi passi. Prima marcatura con la maglia giallonera per il centrale difensivo, arrivata dopo tante belle prestazioni ed un infortunio che lo ha tenuto fuori per un mese. Così si chiude un primo tempo a dir poco spettacolare.

Il secondo tempo, la Piccardo gestisce principalmente il risultato acquisito nella prima frazione di gioco, concedendo comunque due pericolose palle-gol al Brescello entrambe con Sartori, che tuttavia non trasforma.

Ritorno alla vittoria in grande stile, dunque, per la juniores traversetolese, che guadagna punti sul Bibbiano San Polo (sconfitto dal Luzzara), ma non sulla vittoriosa Virtus Libertas. La lotta per il secondo posto tra queste due compagini dunque si protrarrà probabilmente fino all'ultimo minuto di questo campionato.

La prossima partita vedrà la Piccardo ospite del Viadana. 


20 GIORNATA

04/02/2017 

LANGHIRANESE - PICCARDO TRAVERSETOLO      2 - 4


FORMAZIONI

Piccardo Traversetolo: Chiarello, Casella (Benelli, 49’), Mazza, Lupica, Castagnaro, Agboton, Cervi, Zavaroni (Spagnoli, 90’), Groppi (Campanini, 71’), Barusi, Ambroggio (Monteleone, 85’)

A disposizione: Carpena, Serrato Toledo, Lafargi

Langhiranese: Corradi, Gonizzi, Baja, Faei, Secmi, Barone, Ferrari (Konate, 71’), Rotelli (62’), Xeka, Pellegri (Mercadanti, 62’), Anarfi (Galloni, 55’)

A disposizione: Salsi, Ravanetti, Formicola


RETI

18' Cervi (P), 38' Xeka (L), 51' Groppi (P), 77' Barusi (P), 82' Galloni (L), 90' Barusi (P)


ARBITRO

Sig. Yannick Guillaume Fosso (sezione di Parma)


CRONACA DELLA PARTITA

Vittoria fondamentale per la juniores regionale della Piccardo Traversetolo. Dare continuità alla risicata vittoria di sabato scorso era fondamentale e così è avvenuto. Nonostante la dura resistenza di un Langhirano ostico e combattivo, la Piccardo si riporta al secondo posto nel girone B.

La partita di Langhirano vede contrapposti due dei cinque reparti offensivi capaci di andare oltre i 40 gol finora e proprio gli attaccanti non hanno deluso le aspettative, rendendo il freddo del “Pertini” più sopportabile. La prima occasione dell’incontro è sui piedi di Cervi, ma la sua conclusione è bloccata da Corradi. Al 10’ Barone calcia due volte da ottima posizione, ma Chiarello inizia la serie di grandi parate che salveranno più volte la sua squadra lungo tutto il corso della partita. Dopo un avvio giallonero, i padroni di casa sembrano prendere il sopravvento. In una partita tra due squadre così rapsodiche, tuttavia, capita che segni anche chi appare in difficoltà. E così, al 17’, uno scambio tra Cervi e Groppi libera al tiro quest’ultimo, ma lo stesso Cervi ribadisce in rete.  Al 29’ Chiarello si supera su Pellegri. Occasioni a non finire: Ambroggio al 31’ tira a giro sul secondo palo, a lato di un soffio. Pochi minuti più tardi la Langhiranese trova il pareggio: Anarfi coglie impreparata la difesa avversaria, pesca Xeka che supera un incolpevole Chiarello. Al 40’ una grande azione di Cervi si conclude con la palla messa dietro per Barusi, ma la conclusione del match winner della precedente partita è altissima.

La seconda frazione si apre con una bella punizione di Zavaroni sulla quale Groppi non inquadra la porta di testa. Stesso copione per il gol del nuovo vantaggio giallonero: un lancio lunghissimo del centrocampista classe ’00 trova smarcato il rientrante centravanti classe ’97 che, complice un’uscita a vuoto dell’estremo difensore avversario, insacca – e non esulta: gol dell’ex. Al 59’ Chiarello salva ancora su Barone, mentre al 70’ è mazza a deviare in corner una conclusione pericolosa di Galloni. E’ il momento di massima sofferenza per la Piccardo Traversetolo, ma la difesa resiste e al 79’ Barusi chiude la partita. Una palla al limite dell’area viene controllata male da Ambroggio, che involontariamente libera Barusi: il n. 10 buca Corradi. Contro ogni pronostico, la Langhiranese riapre la partita dimostrando grande applicazione: all’82' Galloni segna un gran gol di testa da corner. Ultime occasioni da entrambe le parti dettate dalla stanchezza si susseguono, senza che nessuna delle due compagini riesca ad impensierire davvero l’altra. Finché, al 91’, Barusi conclude una bella azione personale con un gran tiro sotto la traversa e mette il definitivo punto sulla partita.

Contentissimo Mister Dall'Aglio a fine partita: "Chiarello ci ha aiutato più volte, ma abbiamo trovato un’ottima quadratura grazie rientro di Groppi. Siamo carichi e positivi: abbiamo grandi potenzialità".

Il contemporaneo pareggio della Virtus Libertas ha proiettato i traversetolesi in seconda posizione, a -7 dal Brescello capolista. In attesa della prossima giornata, quando la Piccardo ospiterà un Real Val Baganza in gran forma.


20 GIORNATA

28/01/2017 

PICCARDO TRAVERSETOLO - LUZZARA      2 - 1


FORMAZIONI

Piccardo Traversetolo: Chiarello, Mazza (Monteleone, 59’), Casella (Benelli, 76’), Aga, Castagnaro, Agboton, Campanini (Rolli, 51’), Lupica, Cervi, Serrato Toledo (Zavaroni, 65’), Ambroggio (Barusi, 85’)

A disposizione: Bianco, Spagnoli.

Luzzara: Bellelli, Soragna, Medici, Marchetti, Siciliano, Vogli, Masella (Bagnardi, 79’), Martino, Zappulla, Ravarani, Gandellini

A disposizione: Baldo, Terzi


RETI

24' Zappulla (L), 70' aut. Bellelli (P), 89' Barusi (P)


ARBITRO

Sig. Giuseppe Della Pietra (sezione di Parma)


CRONACA DELLA PARTITA

Una brutta prestazione dei ragazzi di Mister Dall’Aglio è valsa comunque i primi tre punti dell’anno ai gialloneri, che, anche alla luce dei risultati altrui, si rimettono prepotentemente in corsa per il passaggio alle fasi finali.

Dopo un sentito minuto di silenzio per ricordare le vittime di Rigopiano, la partita inizia con una Piccardo padrona del campo nel primo quarto d’ora. I gialloneri, tuttavia, faticano a creare occasioni pericolose (si ricorda solo un bel cross di Ambroggio sul quale non arriva Campanini al 13’) e, col passare dei minuti, cedono campo. Al 20’ Toledo ha un controllo infelice nella propria area e libera al tiro Zappulla: di poco alto. Al 24’ è lo stesso n. 9 avversario a segnare un bellissimo gol: ben servito, il centravanti mette alle spalle di Chiarello con un tocco sotto pregevole. La Piccardo tenta di rispondere due minuti più tardi con una bella azione personale di Ambroggio, ma il suo tiro è centrale. In generale, nel primo tempo come per tutta la ripresa, la Piccardo sembra – nemmeno la prima volta in questo campionato – a corto di idee: arrivata sulla trequarti, la compagine giallonera è poco incisiva. Dopo una prima frazione arida per i padroni di casa, Mister Dall’Aglio tenta di cambiare la partita con i cambi.

Al 55’, però, è ancora Zappulla a rendersi pericoloso: si gira bene e calcia non molto distante dall’incrocio dei pali. La Piccardo si affida a soluzioni estemporanee: al 69’ Ambroggio fa passare la palla in mezzo alla barriera e, anche grazie ad una deviazione, costringe il portiere a mettere in angolo. Sul corner stesso, Casella prende la traversa dal limite dell'area con un gran tiro di mancino. La palla, impennatasi dopo aver colpito la traversa, finisce nelle mani del portiere, che la spinge sconsideratamente in porta con le proprie mani e ravvia le speranze giallonere. Più col cuore che altro, la Piccardo tenta l’assalto finale: all’82’ ancora Ambroggio prova dai venti metri, ma il suo tiro è bloccato. Su uno dei disperati cross finali, la palla capita a Barusi – appena entrato – sul secondo palo. Il centrocampista classe ’98 ha tempo di stoppare e caricare il tiro, che si insacca sul secondo palo e porta avanti la Piccardo a pochi minuti dalla fine. Gli ultimi attimi di gara, tuttavia, regalano emozioni: il Luzzara reclama per un rigore non concesso, la Piccardo per un fischio arbitrale che ha fermato Rolli lanciato a rete dopo che la regola del vantaggio non è stata applicata.

Una vittoria con asterisco, dunque, per i traversetolesi. Alla luce del tonfo della Virtus Libertas sul campo del Bibbiano San Polo (4-0) e del pareggio interno del Brescello, i gialloneri guadagnano punti importanti contro le dirette rivali. La mole di gioco proposta, comunque, non deve soddisfare Mister Dall’Aglio e il suo staff: nella trasferta di Langhirano di sabato prossimo la Piccardo dovrà cambiare marcia per ottenere la vittoria.


19 GIORNATA

21/01/2017 

VIRTUS LIBERTAS - PICCARDO TRAVERSETOLO      2 - 0


FORMAZIONI

Piccardo Traversetolo: Chiarello, Castagnaro, Casella (Mazza, 54’), Aga, Gallani (Lupica, 65’), Agboton, Zavaroni (Balde, 68’), Barusi (Lafargi, 60’), Campanini, Serrato Toledo, Mbersi (Cervi, 56’)

A disposizione: Carpena, Ambroggio

Virtus Libertas: Mussini, Rustichelli (Rossi, 80’), Fiore (Bartolotta, 53’), Ventura, Facciuti, Di Mauro, Tawiah (Crisiodaro, 63’), Facchini, De Pillo, Hoxhaj (Palladini, 70’), Ferracane (Alvares, 76’)

A disposizione: Minervino


RETI

24' Agboton (aut., V), 56' Hoxhaj (V)


ARBITRO

Sig. Paolo Dall'Asta (sezione di Reggio Emilia)


CRONACA DELLA PARTITA

Al Comunale di Pieve Modelena va in scena una sfida cruciale per il secondo posto tra Piccardo Traversetolo e Virtus Libertas. Bloccata forse dalla tensione, la partita è stata tutt’altro che piacevole e il dominio dei reggiani - risultato che conferma quanto visto in campo – ha fatto tornare i gialloneri a casa con la coda tra le gambe.

La prima frazione di gioco mette in luce tutte le crepe della squadra di Mister Dall'Aglio: in centrocampo fatica a produrre gioco, l’attacco è spesso isolato e anche la difesa è apparso più scricchiolante del solito. Ne approfitta la Virtus, che dal canto suo non fa vedere cose dell’altro mondo, ma mette in campo una maggiore decisione e grinta, riuscendo a vincere quasi tutti i contrasti, specialmente quelli aerei. La prima occasione per i padroni di casa arriva su un tiro/cross calciato da Rustichelli che si stampa sulla traversa. Al 24’ la Virtus trova il vantaggio grazie ad uno scivolone di Agboton e Chiarello, che pasticciano su un retropassaggio apparentemente innocuo. Al 32' i padroni di casa hanno l'occasione dell'immediato raddoppio: sugli sviluppi di un calcio di punizione laterale la barriera dei gialloneri mette Hoxhaj nelle condizioni giuste per segnare. Il tiro viene però parato ottimamente da Chiarello che tiene a galla i suoi. Al 44' arriva l'unico tiro in porta della Piccardo: Campanini su punizione calcia verso la porta avversaria. Bell'intervento di Mussini.

Il secondo tempo si apre con un fraseggio Barusi-Campanini-Mbersi. Quest'ultimo, giunto in area di rigore, calcia malamente a lato. Sarà questo l'ultimo squillo della Juniores traversetolese. In seguito il gioco viene interrotto per diversi minuti a seguito di un’improvvisa invasione di campo architettata da un individuo estraneo alla partita, prontamente allontanato dai dirigenti della Virtus. Alla ripresa del gioco l'esterno classe 98' Tawiah fugge sulla fascia, converge verso l'area di rigore, il neo-entrato Mazza lo fronteggia, ma ingenuamente commette fallo: rigore. La massima punizione calciata da Hoxhaj viene neutralizzata da Chiarello, ma sulla ribattuta la retroguardia giallonera si fa trovare nuovamente impreparata e Hoxhaj appoggia comodamente il pallone la rete del 2-0 (56'). La Piccardo prova una reazione confusionaria e sconclusionata (non riesce quasi mai ad arrivare concretamente in area) che gli avversari contengono facilmente fino al fischio finale.

Si chiude così forse la più brutta partita della gestione Dall'Aglio – l’assenza di Avanzini e un Lupica febbricitante sono scuse parziali. I gialloneri ora si trovano in terza posizione a 4 punti dagli avversari di giornata, rischiando una clamorosa estromissione dalle fasi finali. Pertanto le prossime sette partite saranno fondamentali, a partire da quella casalinga con il Luzzara del 28 Gennaio


18 GIORNATA

14/01/2017 - 

PICCARDO TRAVERSETOLO - FALKGALILEO      1 - 1


FORMAZIONI

Piccardo Traversetolo: Chiarello, Casella (Monteleone, 78’), Castagnaro, Aga, Gallani, Agboton, Avanzini, Lupica, Campanini (Lafargi, 79’), Serrato Toledo (Barusi, 69’), Mbersi (Cuccurullo, 51’)

A disposizione: Carpena, Zavaroni, Ambroggio

Falkgalileo: Fontanesi, Caluzzi, Anceschi, Barbieri, Croci, Ligabue, De Angelis, Vacondio (Grasselli, 67’), Vezzani, Alberini (Ferretti, 90’), Martini (Delmonte, 60’)

A disposizione: Rizzi, Serrao, Bori


RETI

30' Mbersi (rig.) (P), 80' Barbieri (F).

ARBITRO

Sig. Francesco Fedolfi (sezione di Parma)


CRONACA DELLA PARTITA

Una Piccardo sprecona domina la partita, specialmente nel secondo tempo, ma paradossalmente non vince e subisce il gol del pareggio a pochi minuti dal termine. La sfortuna e gli errori sotto porta hanno bloccato la partita sull’1-1.

La Piccardo prende da subito in mano la partita e, sebbene nel primo tempo non domina come nella ripresa, ha le sue buone occasioni: Avanzini gestisce male un’occasione in ripartenza al 12’. La fretta con cui padroni di casa giocano il pallone è deleteria e condanna gli stessi gialloneri a rincorrere l’avversario. Anche la FalkGalileo, tuttavia, non ha grande interesse nel fraseggio rasoterra. Il risultato è un buon quarto d’ora di palla alta e grande confusione. Al 24’ Toledo ha una grande occasione: la palla viene messa fuori malamente dalla retroguardia ospite, ma il 10 giallonero non punisce. Cinque minuti più tardi un bel tiro a giro di Campanini termina a lato. Al 30’ la Piccardo passa in vantaggio: Mbersi e Avanzini battono corto il corner, l'esterno albanese viene steso in area e l’arbitro concede il rigore più lapalissiano della stagione. Lo stesso Mbersi trasforma dal dischetto. La retroguardia giallonera concede ben poco grazie alle belle chiusure di Gallani, il migliore in campo.

Nella ripresa, dicevamo, la Piccardo domina e non lascia che le briciole agli avversari, giocando anche un calcio di qualità. Al 52' una gran discesa sulla fascia di Casella semina il panico nella retroguardia avversaria, mentre al 56' Campanini tira da buona posizione, ma il tiro viene bloccato. Un leggero calo di ritmo della partita, intorno alla metà del secondo tempo, non fa retrocedere di un centimetro i gialloneri, veri padroni della partita. Al 64’ un bel contropiede sull’asse Toledo-Campanini libera Cuccurullo alla conclusione, debole. Un minuto dopo lo stesso Cuccurullo ha un’altra grande occasione, fa tutto bene, ma calcia di nuovo sul portiere. L’incredibile produzione offensiva della Piccardo (dopo un primo tempo insufficiente è salito in cattedra Avanzini, uno dei migliori giocatori del campionato) è incredibile, ma la palla proprio non entra. Al 77’ un bellissimo colpo di tacco di Avanzini per poco non mette in porta Campanini. Sul contropiede conseguente si rendono pericolosi gli ospiti, che anche grazie alle parate del portiere non sono mai usciti dalla partita. Ospiti che, all’80’, trovano un incredibile pareggio: Alberini batte una punizione dal lato corto dell’area di rigore, Barbieri anticipa tutti attaccando il pallone e torcendosi segna di suola il gol della doccia fredda per i padroni di casa. La Piccardo però non piange sul latte versato e assedia la porta avversaria. All’82’ Cuccurullo ha una grande occasione di testa, ma manca l’impatto con la sfera. Tre minuti più tardi un tiro potentissimo di Lupica si schianta fatalmente contro la traversa. Sbilanciata in avanti, la Piccardo rischia di prendere il gol della beffa quando Caluzzi non ha la lucidità di servire Grasselli, che in contropiede si sarebbe trovato davanti a Chiarello. La sorte esplicita del tutto i suoi piani all’89’, quando la Piccardo colpisce il palo: di testa proprio non si inquadra la porta.

Finisce dunque con un pareggio che, alla luce di ciò che si è visto in campo, sta molto stretto ai gialloneri, che però possono prendersela solo con sé stessi. Con la vittoria odierna, la Virtus Libertas scavalca la compagine traversetolese al secondo posto, mentre la FalkGalileo rimane quarta a -5 dalla squadra di Mister Dall’Aglio.

Il prossimo turno vedrà la Piccardo impegnata nello scontro diretto in casa della Virtus Libertas, mentre la FalkGalileo ospiterà il Montecchio.


17 GIORNATA

07/01/2017 - 

BIBBIANO SAN POLO - PICCARDO TRAVERSETOLO      0 - 0


FORMAZIONI

Piccardo Traversetolo: Chiarello, Mazza (Monteleone, 89’), Castagnaro (Casella, 62’), Lupica, Gallani, Agboton, Balde (Cuccurullo, 72’), Zavaroni (Spagnoli, 85’), Groppi, Avanzini, Campanini (Ambroggio, 51’)

A disposizione: Carpena, Cervi

Bibbiano San Polo: Razzano, Saccardi, Ferri, Artoni, Bertolini, Notari, Trombi (Celloni, 56’), Culisano (Raschi, 71’), Fiorini (Solimeno, 85’), Tascedda, Avino

A disposizione: Nevo, Bagnoli, Anim, Bussi


RETI


ARBITRO

Sig. Federico Bonioni (sezione di Reggio Emilia)


CRONACA DELLA PARTITA

Il cammino della juniores della Piccardo Traversetolo ricomincia sul “Bedogni” di Bibbiano, per l'occasione letteralmente ghiacciato. La squadra di Mister Dall’Aglio trova un pareggio tutto sommato giusto: entrambe le compagini hanno contribuito ad una partita non bellissima ma certamente combattuta agonisticamente, conclusasi a reti inviolate.

Primo tempo bloccato e certamente confuso, forse anche a causa della ruggine accumulata durante la pausa. I padroni di casa sembrano più determinati e aggressivi e nei primi minuti hanno le migliori occasioni: al 6' il centravanti Fiorini riesce a sfondare calciando un bel diagonale di destro che esce di pochissimo, mentre al 13' Artoni sfugge alla marcatura dei difensori gialloneri ma impatta male di testa senza inquadrare la porta. La Piccardo si sveglia e al 22' Groppi scatta sul filo del fuorigioco servito da Avanzini e si trova solo davanti a Razzano. L’attaccante classe ’97, al rientro da un lungo infortunio, sbaglia l'ultimo controllo e sfuma così una grande occasione. Verso la fine del primo tempo il numero 10 avversario Tascedda calcia dai 20 metri, ma Chiarello si rende protagonista di un bell'intervento mettendo la palla in corner.

Il secondo tempo comincia con un grosso brivido per Dall'Aglio e i suoi: Avino riesce ad incunearsi nella difesa giallonera e si presenta solo davanti a Chiarello. Il portiere giallonero - autore di una grande partita - in uscita gli sporca il pallone non permettendo all'esterno classe ‘98 di calciare con la giusta efficacia. Il pericolo, come nel primo tempo, scuote la compagine traversetolese: al 54' il neo-entrato Ambroggio ha subito una bella occasione. Si districa nella difesa avversaria e calcia

di sinistro, ma Razzano si fa trovare pronto. Al 60' Zavaroni disegna un traversone splendido per Balde che si inserisce perfettamente. Solo davanti all'estremo difensore avversario spreca una grande occasione mandando la palla oltre la traversa. Ancora Balde – anch’egli autore di un’ottima prestazione - al 70' ha una grande opportunità: viene servito da Lupica, entra in area e prova un diagonale di destro che si spegne sul fondo. Al 75' su una rimessa laterale Chiarello e Agboton non si capiscono e rischiano di causare un autogol al limite del ridicolo. Sul finire la partita regala gli ultimi sussulti. La Piccardo ha una bella occasione con Cuccurullo, che servito egregiamente da Groppi manca completamente l'impatto di testa. Il Bibbiano San Polo invece ha una chance importante con Avino, che entra in area saltando tutti, calcia di destro, ma il suo tiro viene praticamente murato da Chiarello migliore in campo.

Con questo pareggio la Piccardo Traversetolo rimane al secondo posto nel girone, distante di sei punti dal Brescello capolista. Anche il Bibbiano rimane a centro classifica.

Il prossimo turno vedrà i gialloneri ospitare la Falkgalileo in uno scontro molto interessante, mentre il Bibbiano sarà in scena a Viadana. 


16 GIORNATA

17/12/2016 - Centro Sportivo "S. Tesauri", Traversetolo (PR)

PICCARDO TRAVERSETOLO - CASTELNOVESE MEL.      3 - 2


FORMAZIONI

Piccardo Traversetolo: Carpena, Mazza, Casella (Castagnaro, 46’), Aga, Tiberini, Agboton, Balde (Cuccurullo, 67’), Lupica, Cervi (D’Anto, 80’), Zavaroni (Groppi, 58’), Campanini (Spagnoli, 88’)

A disposizione: Arnod, Gallani

Castelnovese Meletolese: Marasi, Sergio, Falbo, Duru, Kalaj, Terzo, Busia, De Rosa (Lonetti, 72’), Casoli, Tondelli (Savi, 65’), Halili

A disposizione: Bondarev, Curcio, Aiello, Mahmudaj, Zavaglia


RETI

2' Zavaroni (P), 26' Casoli (C), 64' De Rosa (C), 82' Campanini (P), 92' Cuccurullo (P)


ARBITRO

Sig. Abdelhakim Abid (sezione di Parma)


CRONACA DELLA PARTITA

Il match di cartello al “Tesauri” tra Piccardo e Castelnovese-Meletolese si è rivelato uno scontro agguerrito, avvincente e incerto fino al triplice fischio. I gialloneri (oggi in maglia bianca con croce rossa) e la compagine reggiana - rispettivamente la terza e la quarta forza del girone B – hanno dato vita ad una gara frizzante, vinta in extremis dai padroni di casa.

Primo tempo che per i traversetolesi rappresenta un passo indietro rispetto alla precedente prestazione (vittoria nel recupero a Montecchio martedì sera). Sono tuttavia questi ultimi a trovare il vantaggio in apertura, con Zavaroni al 2'. Cervi e Campanini vanno in pressione su Marasi, lo inducono all'errore e il centrocampista classe '00 calcia di destro dal limite di prima intenzione trovando anche una decisiva deviazione di Kalaj. La Piccardo avrebbe l'occasione di raddoppiare immediatamente grazie al triangolo Lupica-Campanini-Zavaroni, che mette davanti al portiere Cervi. Egli è però anticipato dal portiere avversario, che si fa perdonare l'errore precedente. Da questo in momento in poi è la CastelMele che domina e tira fuori i denti, mostrando di aver un reparto offensivo all'altezza. Al 26' Casoli firma il pareggio gialloblù con un gol da vero numero nove: sfrutta una gran palla di Bosia e si incunea tra Tiberini e Agboton e batte agilmente Carpena (alla prima da titolare) da pochi passi. La pressione degli ospiti continua ma il primo tempo si chiude 1-1.

Nel secondo tempo il copione è identico: gli ospiti attaccano e la Piccardo sembra non saltarci più fuori. La difesa della Juniores giallonera crolla al 64' quando De Rosa calcia dai 20 metri e trova le decisive deviazioni di diversi giocatori avversari, che ingannano Carpena. Mister Dall'Aglio e il suo vice Bercella hanno però la intuizione vincente, inserendo Groppi, D'Anto e Cuccurullo. Arriva ben presto il gol del pari: Tiberini calcia lungo per Groppi che spizza dentro per l'inserimento di un compagno. Il più lesto è Campanini, che non perdona segnando col mancino il quinto gol in campionato. Gli ospiti immediatamente hanno l'occasione di ripassare in vantaggio colpendo un legno incredibile a portiere battuto. Ha la meglio ancora una volta il cuore Piccardo. Al 92' Groppi raccoglie un cross e di testa salta più di tutti colpendo la traversa, sul tap-in a porta vuota arriva Cuccurullo che segna il secondo gol stagionale.

Finisce con la seconda vittoria consecutiva (non accadeva da Ottobre) per la squadra allenata da Mister Dall'Aglio. Vittoria che si rivelerà importantissima: durante i festeggiamenti post-partita (ultima dell’anno solare) arrivano le notizie delle sconfitte di Virtus Libertas e Brescello.

Prossima sfida: dopo la pausa natalizia la Piccardo il 7/1/2017 giocherà il sentito derby con il Bibbiano San Polo fuori casa.


14 GIORNATA

10/12/2016 - Centro Sportivo "S. Tesauri", Traversetolo (PR)

PICCARDO TRAVERSETOLO - BIANCAZZURRA      0 - 0


FORMAZIONI

Piccardo Traversetolo: Chiarello, Mazza, Porta (Casella, 52’), Aga (Monteleone, 83’), Gallani, Agboton, Zavaroni, Lupica, Cervi (Laqraa, 59’), Ambroggio (Spagnoli, 53’), Campanini (D’Anto, 72’)

A disposizione: Bianco, Balde

Biancazzurra: Carrara, Riccardi, Ferrari, Mazzali, Quattrocchi (Cavalli, 75’), Lodi, Morini L., Canneti (Potlog, 85’), Bianchi, Cuney (Brunelli, 67’), Morini D

A disposizione: Pattacini, Bottazzi, Cabrayai, Fanti


RETI


ARBITRO

Sig. Luca D'Adam (sezione di Reggio Emilia)


CRONACA DELLA PARTITA

Una partita davvero priva di emozioni quella del “vecchio” Tesauri di Traversetolo. La nebbia che ha costretto diverse partite alla sospensione ha fatto capolino anche ai piedi delle colline, rendendo la partita oltremodo congelata, sotto tutti i punti di vista.

L’analisi del primo tempo è presto fatta sicché nessuna delle squadre ha creato pericoli alla retroguardia avversaria. La difesa della Piccardo ha ben contenuto un ispirato Bianchi, mentre l’attacco giallonero non è mai stato efficace una volta entrato negli ultimi metri di campo. La Biancazzurra, infatti, dopo un inizio avaro di soddisfazioni, ha aggiunto diversi elementi validi alla rosa ed è venuta a Traversetolo tutt’altro che sconfitta. Nonostante l’ultimo posto, la compagine di Sorbolo ha rischiato il colpaccio nella ripresa: all’81’ Bianchi spara sul palo al termine di un ottimo contropiede. E’ infatti la squadra di casa che, nel secondo tempo, prova maggiormente a vincere la partita, ma senza creare occasioni nitide. Nemmeno i cambi, da ambo le parti, riescono ad accendere una partita che si avvia quasi per inerzia ad uno 0-0 scialbo.

Risultato giusto per una gara con tante defezioni tra i padroni di casa. La Biancazzurra ha strappato un punto importante, che dà morale in vista della lotta salvezza.

La Piccardo non vince dai primi di Novembre e attende il recupero di martedì a Montecchio per avvicinarsi al secondo posto della Virtus Libertas. 


15 GIORNATA

03/12/2016 

BAGNOLESE - PICCARDO TRAVERSETOLO      0 - 0


FORMAZIONI

Piccardo Traversetolo: Chiarello, Mazza, Mangiameli (Casella, 53’), Aga, Gallani, Agboton, Serrato Toledo, Lupica (Balde, 70’), Cervi, Ambroggio (Castagnaro, 71’), Campanini (Cuccurullo, 75’)

A disposizione: Bianco, Majavacchi, Zavaroni

Bagnolese: Giovannini, Di Marzio, Torti (Mento G., 46’), Codiluppi, Franchi, Munari (Martilli, 66’), Lucano (Costi, 46’), Mento A., Pozzi, Varlese (Monseni, 76’), Del Prete

A disposizione: Lusuardi, Asurninnen


RETI


ARBITRO

Sig. Mattia Barbolini (sezione di Modena)


CRONACA DELLA PARTITA

La Juniores regionale della Piccardo Traversetolo, pur ritrovando grinta e gioco, manca ancora l’appuntamento con la vittoria (l’ultima risale al 5 Novembre): al Cimurri di Reggio Emilia finisce a reti inviolate contro una validissima Bagnolese, al termine di una partita altamente tattica. Nessuna squadra ha mai rinunciato ad attaccare, pur mantenendo un occhio di riguardo alla fase difensiva.

Nel primo tempo le prime due occasioni più importanti le ha la Bagnolese: al 15' Lucano fugge sulla fascia e dopo un veloce scambio con Varlese per poco non trova la via del gol. Al 20', invece, i padroni di casa battono velocemente una punizione sorprendendo la retroguardia giallonera, ma il n. 10 reggiano grazia gli ospiti sbagliando un gol clamoroso davanti a Chiarello. I gialloneri dal canto loro provano a fare la partita cercando soluzioni offensive con continuità. Tutti i tiri verso la porta avversaria sono però troppo deboli e non riesce mai l’ultimo passaggio. L'unica e vera occasione al 41’, quando Campanini batte un calcio di punizione sulla destra e impegna seriamente Giovannini. Il primo tempo si chiude con l'espulsione ineccepibile di Del Prete, che dopo aver commesso fallo su Lupica lo scalcia. Nella seconda frazione, i padroni di casa cambiano identità inserendo "muscoli" per difendersi e poi ripartire repentinamente in contropiede. La Piccardo mantiene il pallino del gioco in mano e ha l'occasione di passare in vantaggio con Cervi, fermato da un fuorigioco discutibile. La Bagnolese ha una bella opportunità con il neo-entrato Monseni, che però fallisce il gol tentando un pallonetto alquanto goffo. I gialloneri al 73' hanno ancora una grandissima occasione, su un calcio piazzato battuto egregiamente da Campanini, che stavolta la mette in mezzo per Gallani e Casella, che non trovano l'impatto decisivo con il pallone. Al 91' si sfiora l'incredibile: il centrocampista bianco-blu Costi raccoglie una respinta della difesa capitanata da Agboton e scarica un destro violentissimo al limite dell'area verso la porta avversaria. Chiarello si fa trovare prontissimo e salva il risultato.

Altro pareggio amaro, dunque, per la compagine traversetolese, che vede allontanarsi ulteriormente il primo ed il secondo posto. Da segnalare le ottime prestazioni di Agboton, Chiariello, Campanini e Casella.

La Piccardo tornerà in campo già giovedì per recuperare una partita non disputata per campo allagato a Montecchio, mentre la Bagnolese farà visita al Viadana sabato prossimo.


13 GIORNATA

13/12/2016 - Montecchio (RE)

MONTECCHIO - PICCARDO TRAVERSETOLO      1 - 2


FORMAZIONI

Piccardo Traversetolo: Piazza, Mazza, Casella (Monteleone, 89’), Aga, Gallani, Agboton, Zavaroni (Spagnoli, 57’), Lupica, Cervi, Serrato Toledo (Ambroggio, 81’), Campanini (Lafargi, 88’)

A disposizione: Bianco, Balde, Cuccurullo

Montecchio: Viva, Maccagnani, Vinciguerra, Bisceglia, Semplice, Righi, Fanelli, Reggiani, Ligabue, Merolla, Abdelkhalek (Bonacini, 69’)

A disposizione: Tambaro, Benefatti, Luisi, Landini, Scolari, Reggiani


RETI

18' Merolla (M), 71' Cervi (P), 85' Campanini (P)


ARBITRO

Sig. Mostapha Anejjar (sezione di Reggio Emilia)


CRONACA DELLA PARTITA

Una Piccardo mai doma torna a vincere in campionato ben 38 giorni dopo. Sul Notari di Montecchio, infatti, la compagine giallonera ha la meglio dei padroni di casa al termine di una rimonta d’orgoglio.

E’ proprio la squadra di Mister Dall'Aglio a rischiare il vantaggio al 10': Cervi colpisce solo il palo. Il Montecchio trova però -  incredibilmente, guardando la classifica - il vantaggio pochi minuti più tardi. Ligabue di testa colpisce la traversa e sulla ribattuta il più lesto di tutti è Merolla incorna alle spalle di Piazza. La Piccardo reagisce e attacca con continuità e voglia. Si rende più volte pericolosa, specie con gli attaccanti Cervi e Campanini, che sorprendono grazie a giocate di fantasia la difesa avversaria, ma l’estremo difensore Viva compie diversi miracoli a difesa della propria porta. Mister Dall'Aglio, grande motivatore, negli spogliatoi si fa sentire e la Piccardo del secondo tempo è dominante. E così, dopo aver vanificato altre occasioni, al 71' dopo una serie di rimpalli in area Cervi realizza la quinta rete in campionato con un bel sinistro rasoterra in diagonale. All’85' è però Campanini a completare la rimonta definitiva con un gol spettacolare, un tiro dai 30 metri di mancino che si infila sotto l'incrocio, sul quale Viva non può far nulla. Terzo centro per l'attaccante classe '99, che non segnava dal 17 settembre (doppietta vs Bagnolese). L’attaccante ex Inter Club si è davvero messo in luce ed è stato il migliore in campo. Con il compagno di reparto Cervi sta nascendo una chimica molto interessante. Si chiude così una bella sfida, fatta di agonismo e di grande intensità.

E’ la vittoria più importante della stagione per la Juniores traversetolese, essendo stata guadagnata su un campo ai limiti della praticabilità e avendo giocato in condizioni atmosferiche (ed inizialmente di risultato) non favorevoli.

La Piccardo rimane così agganciata al secondo posto: la Virtus Libertas dista solo due punti. Sabato a Traversetolo sarà di scena uno scontro al vertice contro la Castelnovese-Meletolese, quarta forza del girone. Il Montecchio, penultimo, ospiterà invece la Virtus Libertas. 


12 GIORNATA

19/11/2016 

PICCARDO TRAVERSETOLO - VIADANA      2 - 2


FORMAZIONI

Piccardo Traversetolo: Chiarello, Mazza (72’, Cuccurullo), Castagnaro (45’, Mangiameli), Aga, Gallani, Casella (59’, Agboton), Avanzini, Musi (45’, Zavaroni), Pagano (54’, Ambroggio), Campanini, Cervi

A disposizione: Bianco, Balde

Viadana: Ternardi, Monti, Ferraro, Russo, Storti, Carnevali, Varotti, Longo, Manzoli (56’, Stagnati), Sava, Novira (80’, Della Porta)

A disposizione: Aldorovandi, Matescu, Amadi, Youssif


RETI

43' Novira (V), 78' Varotti (V), 87' Cuccurullo (P), 89' rig. Mangiameli (P)


ARBITRO

Sig. Alessandro Gaglio (sezione di Parma)


CRONACA DELLA PARTITA

Continua il periodo avaro di soddisfazioni per la Piccardo: la squadra di Mister Dall’Aglio riesce a strappare solo un 2-2 modesto fra le mura amiche in extremis contro il ben meno quotato Viadana.

La compagine lombarda appare nel primo tempo molto organizzata ed equilibrata: la Piccardo fa davvero fatica a costruire gioco. Gli ospiti impegnano in due occasioni l'estremo difensore Chiarello, con un Sava in grande spolvero. I padroni di casa (oggi in maglia bianca a croce rossa) invece appaiono nuovamente sottotono sia dal punto di vista fisico che mentale, sbagliando tanto nella fase di gestione della palla. Non a caso, dunque, passano in vantaggio gli ospiti. Novira - classe ’99 - calcia una splendida punizione al 43’ che si infila sotto al sette, alla sinistra del portiere incolpevole. Nel secondo tempo i gialloneri provano una timida reazione che però non scalfisce minimamente i mantovani, che trovano il meritato raddoppio grazie ad un contropiede ben orchestrato è finalizzato da Varotti che insacca alle spalle di Chiarello. Quando la partita sembra non aver più niente da dire, la Piccardo si accende e infila un micidiale uno-due che ristabilisce la parità. All’87’ il centravanti classe ‘97 Cuccurullo trova il suo primo gol con la casacca giallonera, scattando sul filo del fuorigioco dopo essere stato servito perfettamente dopo un’ottima azione corale. All’89’ Ambroggio si infila nell'area avversaria e viene steso guadagnando la massima punizione, trasformata da Mangiameli. Anche per il laterale è il primo gol stagionale, che vale oro.

La Piccardo mantiene la terza posizione grazie alla frenata di Virtus Libertas e Castelnovese-Meletolese, ma dovrà tornare ai tre punti già sabato prossimo a Montecchio.


11 GIORNATA

12/11/2016 

BRESCELLO - PICCARDO TRAVERSETOLO      2 - 0


FORMAZIONI

Piccardo Traversetolo:  Chiarello, Mazza (87’, Castagnaro), Mangiameli, Aga, Gallani, Agboton, Avanzini (87’, Musi), Lupica, Pagano, Ambroggio, Cervi

A disposizione:  Benassi, Majavacchi, Casella, Barusi

Brescello: Guiggi, Sartori, Anghinetti P., Berni, Bonardi, Magnani (60’, Volpe), Maggiorelli (57’, Sconziano), Moreni, Donati (76’, Balestrieri), Bertolini, Romeo

A disposizione: Anghinetti A., Menon, Ollari, Russo


RETI

73' Donati (B), 86' Sconziano (B)


ARBITRO

Sig. Gennaro Scafuri (sezione di Reggio Emilia)


CRONACA DELLA PARTITA

Il big match di Brescello è lo scontro tanto atteso tra le prime due del girone B: i padroni di casa ospitano una Piccardo Traversetolo sotto di tre punti in classifica.

La partita, da subito piuttosto ruvida ed equilibrata, è poco spettacolare ma molto combattuta a centrocampo. Nessuna delle due squadre riesce ad arrivare con continuità nella metà campo avversaria. L’esperienza di entrambi gli allenatori gioca un ruolo fondamentale: se Sconziano è noto per la cattiveria agonistica delle sue squadre, alle squadre di Dall’Aglio raramente si può rimproverare la fase difensiva. Le emozioni del primo tempo arrivano dopo la mezz’ora, una volta che le squadre tirano il fiato e si allungano: al 38’ una bella punizione calciata da Romeo è ben controllata da Chiarello, mentre al 45’ Pagano svirgola la sfera calciando in rovesciata da ottima posizione. Nella ripresa parte meglio la Piccardo: Cervi si rende più volte pericoloso, dimostrando un ottimo stato di forma. Nel quarto d’ora finale – tutto ancora in bilico – un episodio gira la partita: Agboton liscia malauguratamente una comoda palla in uscita, Donati è il più lesto di tutti e porta avanti i padroni di casa. Sfortunato il capitano della Piccardo, uno dei migliori difensori di tutto il campionato. I gialloneri attaccano dunque a testa bassa, ma il Brescello difende bene e all’86’ chiude la partita: Sconziano pesca il jolly sulla fascia sinistra e buca Chiarello dopo un’azione personale incredibile. La partita termina con la Piccardo che tenta il gol della bandiera col cuore, ma la palla proprio non entra: un’elegante girata di Pagano termina a lato, come un bel tiro di mancino di Campanini. Ultime emozioni di una gara che il Brescello vince 2-0.

Risultato forse troppo punitivo per la Piccardo, che però ha concesso due episodi e due episodi le costano ora una pesante differenza di sei punti dal Brescello primo in classifica.

Nel prossimo turno, il Brescello farà visita alla Biancazzurra, mentre la Piccardo ospiterà il Viadana. 


10 GIORNATA

05/11/2016 

PICCARDO TRAVERSETOLO - CAMPAGNOLA      4 - 2


FORMAZIONI

Piccardo Traversetolo:  Piazza, Mazza, Mangiameli, Aga, Gallani, Agboton, Avanzini (73’, Barusi), Lupica, Pagano (64’, Campanini), Ambroggio (90’, Musi), Cervi

A disposizione:  Chiarello, Casella, Balde, Cuccurullo.

Campagnola: Toderti, Asshoun, Galli, Bocedi, Nardullo, Bertazzoni, Aragon (45’, Ruggiero), Lucano (76’, Piro), Orlandi, Catellani (72’, Paoletti), Vezzani (45’, Bellini)

A disposizione: Sottana, Soprani, Montanari


RETI

16' Cervi (P), 29' Lucano (C), 30' Pagano (P), 35' Aga (P), 56' Orlandi (C), 92' Ambroggio (P)


ARBITRO

Sig. Emanuele Zappavigna (sezione di Parma)


CRONACA DELLA PARTITA

La Piccardo torna a vincere sotto al diluvio di Traversetolo: dopo un punto in due partite contro avversari di seconda fascia, la squadra di Dall’Aglio torna a battere una di queste squadre (il Campagnola) per non perdere il passo del Brescello.

La Piccardo, chiamata a riscattare due brutte prestazioni contro Langhiranese e Real Val Baganza, parte forte: al 10’ un tiro di Ambroggio viene bloccato da Toderti, ma i padroni di casa passano in vantaggio già al 16’. Una punizione ben calciata da Avanzini è respinta male dall’estremo difensore avversario, Cervi è lesto e infila la palla in rete. Al 23’ è ancora la punta classe ’99 a mettersi in mostra: spalle alla porta si gira con un bel movimento, ma calcia a lato. Al 29’ la Campagnola segna con un gol-fotocopia del primo: Piazza non trattiene, Lucano pareggia. Non passa neanche un minuto e la Piccardo torna avanti grazie all’ennesimo assist di Avanzini. Pagano taglia bene dalla destra e conclude in porta a centro area. La Piccardo, che continua a premere sull’acceleratore, trova anche il terzo gol al 35’: Aga stoppa di petto una palla vagante in area e calcia alla destra del portiere, realizzando una rete di pregevole fattura. L’intervallo termina quindi 3-1 e, nei primi minuti della ripresa, non sembrano esserci spazi per grandi cambiamenti. La partita, infatti, sembra pressoché addormentata. L’episodio che la riaccende, mentre la pioggia aumenta d’intensità, è il gol di Orlandi. Il n. 9 del Campagnola sfrutta una palla messa in mezzo e, dopo diversi rimpalli, riesce a segnare dimezzando le distanze. Sul 3-2 la Piccardo si sveglia e prova a chiudere i conti: il neo-entrato Campanini prova ad incidere (buon tiro al 69’, il portiere blocca), ma sbaglia un gol clamoroso al 74’. Un tiro di Ambroggio viene infatti respinto dal portiere, capita sui piedi di Campanini che spara alto da pochi metri. All’83’, l’esterno ci riprova: converge verso il centro dalla destra, calcia a rientrare ma il tiro termina di poco a lato. L’ultima occasione per i tenaci ospiti di pareggiare è all’84’: Paoletti si diletta in una grande azione

personale, entra in area e sfiora il palo esterno. La partita viene chiusa al 92’, con colpevole ritardo, dalla Piccardo: Ambroggio spara sotto la traversa dai venti metri e fa esplodere di gioia tutti i compagni.

Una Piccardo meritevole dei tre punti torna alla vittoria contro un avversario tosto, che non ha mollato un centimetro. Il campo pesante ha reso particolarmente difficile la vita dei gialloneri, la cui superiorità si è comunque palesata lungo i 90’.

Nel prossimo turno, la Piccardo Traversetolo andrà a Brescello: in caso di vittoria, i ragazzi di Mister Dall’Aglio si ri-porterebbero in testa alla classifica. Il Campagnola, invece, ospiterà la Biancazzura nella classica sfida-salvezza. 


9 GIORNATA

29/10/2016 

REAL VAL BAGANZA - PICCARDO TRAVERSETOLO      1 - 0


FORMAZIONI

Piccardo Traversetolo:  Chiariello, Mazza (66’, Campanini), Porta, Mangiameli, Gallani, Agboton, Balde, Lupica, Pagano (45’, Mbersi), Ambroggio, Cervi

A disposizione:  Benassi, Majavacchi, Casella, Musi.

Real Val Baganza: Violi, Dallachiesa, Donati, Cesenico (70’, Marucco), Cavalli, Mercadanti, Brignoli (18’, Benedini), Picello, Bracchi (81’, Fiorelli), Rocchi (73’, Zeccarelli), Panno

A disposizione: Favagrossa, Maccagni


RETI

38' Bracchi (R)


ARBITRO

Sig. Yannick Guillaume Fosso (sezione di Parma)


CRONACA DELLA PARTITA

La prima sconfitta in campionato per la juniores della Piccardo Traversetolo è sul difficile campo di Sala Baganza. La squadra giallonera è stata sorpresa dall’organizzazione e dalla tenacia dei padroni di casa, che hanno portato a casa uno scalpo sudato e prestigioso.

La sfida tutta parmigiana vede, nella prima mezz’ora, la Piccardo Traversetolo dominare. Al 6’ Violi si supera con un grande riflesso su Ambroggio; al 9’ Lupica sfrutta una palla non-trattenuta dall’estremo difensore avversario ma non riesce a segnare; all’11’ una bella palla filtrante di Ambroggio non è convertita da Pagano, che strozza la conclusione. Sei minuti più tardi è nuovamente la Piccardo a creare pericoli alla retroguardia avversaria: un bel lancio di Mangiameli smarca Pagano, il cui tiro ad alto coefficiente di difficoltà termina a lato. La prima occasione per i padroni di casa si registra al 20’, quando Rocchi calcia a lato un pallone capitatogli tra i piedi in area. E’ il primo segnale, tuttavia, del risveglio del Real Val Baganza: più passano i minuti più l’equilibrio regna sovrano, con la Piccardo costretta anche a difendersi. Al 38’, a conferma di ciò, arriva il gol del Baganza: un contropiede orchestrato da Benedini libera al tiro Bracchi, che batte l’incolpevole Chiariello. Nemmeno l’ingresso, nell’intervallo, di Mbersi riesce a ravvivare una Piccardo spenta, ombra di quella squadra a tratti dominante che si era intravista nelle prime giornate di campionato. Nonostante l’ingresso di giocatori offensivi come Campanini o Cuccurullo, il muro eretto dal Real Val Baganza reggerà fino al 90’. Da segnalare, invece, l’ottimo ingresso in campo di Campanini: una sua bellissima punizione dai trenta metri si stampa contro l’incrocio dei pali, mentre un suo bellissimo cross a tempo scaduto non è convertito in rete.

Una vittoria voluta con grande determinazione dal Real Val Baganza, che mette così la testa fuori dalla zona retrocessione. La Piccardo Traversetolo, invece, anche grazie al pareggio tra Brescello e Montecchio, rimane a soli tre punti di svantaggio dai primi, in vetta alla classifica.

Il prossimo turno la Piccardo Traversetolo ospiterà il Campagnola, mentre il Real Val Baganza farà visita al Montecchio.


8 GIORNATA

22/10/2016 

PICCARDO TRAVERSETOLO - LANGHIRANESE      1 - 1


FORMAZIONI

Piccardo Traversetolo:  Chiariello, Casella (84’, Majavacchi), Mazza (62’, Balde), Gallani, Castagnaro, Agboton, Lupica, Aga, Pagano (65’, Campanini), Ambroggio, Cervi

A disposizione:  Benassi, Musi, Cuccurullo, Rolli

Langhiranese:  Pagani, Ceppa, Ravanetti, Faè, Secchi, Dall’Asta, Ferrari (69’, Rotelli) Xeka, Galloni (79’, Pellegri), Anarfi, Baja

A disposizione:  Salsi, Monica, Konate, Ricotti, Formicola


RETI

17' Ferrari (L), 32' Lupica rig. (P)


ARBITRO

Sig. Noemi Lombardi (sezione di Parma)


CRONACA DELLA PARTITA

Una Piccardo Traversetolo rimaneggiata dopo diverse assenza pareggia contro una Langhiranese che, a dispetto della classifica, non si è fatta intimorire creando diversi grattacapi ai padroni di casa.

I gialloneri iniziano col freno a mano tirato una partita inaspettatamente dura e scorbutica, con una Langhiranese ripetutamente pericolosa dalle parti di Chiariello. Anche grazie al talentino classe ’99 Anarfi, gli ospiti passano al 17’ con Ferrari. Il primo tempo, non positivo per la squadra di Mister Dall’Aglio, si chiude comunque in parità grazie al rigore trasformato da Lupica. Le tante assenze costringono la Piccardo a schierare diversi giocatori in posizioni non congeniali alle proprie caratteristiche e lo sviluppo dell’azione ne risente. Mister Ponzi, dal canto suo, gioca una partita di rimessa, sfruttando la rapidità del suo reparto offensivo. Nel secondo tempo la Piccardo cerca ripetutamente il gol del vantaggio, senza però avere l’incisività necessaria negli ultimi metri. La Langhiranese si difende coi denti e, come nel primo tempo, si distende in contropiede. Anche a causa dell’espulsione di Baja, i gialloneri giocano molto meglio degli avversari nella ripresa. L’ultima grande occasione, tuttavia, è per gli ospiti, che sprecano malamente.

Il pareggio, tutto sommato, va stretto alla Piccardo. La squadra di Mister Dall’Aglio è stata scavalcata dal Brescello in vetta alla classifica, mentre i grigiorossi guadagnano un punto importante.

Il migliore in campo è stato Lupica (classe ’99), ovviamente non solo per il bel rigore trasformato: ottima prestazione dove ha dimostrato non solo di avere ottime qualità tecniche e una grande grinta ma anche di essere uno dei leader della squadra.

Il prossimo turno la Piccardo sarà ospite del Real Val Baganza, mentre la Langhiranese ospiterà il Bibbiano San Polo. 


7 GIORNATA

15/10/2016 

LUZZARA - PICCARDO TRAVERSETOLO      1 - 3


FORMAZIONI

Piccardo Traversetolo:  Chiariello, Casella (27’, Gallani), Mangiameli, Lupica, Castagnaro, Agboton, Avanzini, Tanzi (35’, Cuccurullo), Cervi (69’, Rolli), Ambroggio (63’, Balde; 80’, Majavacchi), Campanini

A disposizione:  Benassi, Benelli

Luzzara:  Bellelli, Medici, Hassine (88’, Alberini), Gozzi (75’, Loum), Martino, Vogli, Marchetti (59’, Ahmed), Artoni, Perini, Bertazzon

A disposizione:  Begardi, Cenna, Gandellini, Terzi.


RETI

4' Martino (L), 13' Cervi (P), 34' Ambroggio (P), 38' Cervi (P)


ARBITRO

Sig. Alfonso Esposito (sezione di Reggio Emilia)


CRONACA DELLA PARTITA

La lunga e difficile trasferta di Luzzara non ha rallentato la corsa della juniores regionale della Piccardo Traversetolo, che, vincendo 1-3, conquista diciannove punti sui ventuno disponibili.

Nei primi minuti partono forte i padroni di casa, che trovano subito la via del gol: al 4’ è Martino a trovare l’incornata vincente. L’ultimo a toccare la palla prima che valichi la riga è Mangiameli, nel disperato tentativo di salvare il risultato. Come ormai consuetudine, tuttavia, la squadra di Dall’Aglio si dimostra mentalmente preparata e reagisce subito: al 9’ Cervi pareggia i conti assistito da Ambroggio. Il ritmo alto di inizio partita diventa presto insostenibile per i ragazzi del Luzzara, che sul finire della prima frazione subiscono altri due gol. Prima Ambroggio sfrutta al meglio un cross poi nuovamente Cervi (che insacca una conclusione rimpallata) fissano il punteggio sull’1-3, anche grazie ad un incerto portiere avversario. Il secondo tempo riparte con lo stesso copione del primo: Luzzara inizialmente rinfrancato dalla sosta, aggressivo e pericoloso: la difesa della Piccardo regge e respinge al mittente ogni tipo di offensiva. Nonostante nella ripresa la manovra giallonera sia apparsa più lenta e compassata, Agboton e compagni portano a casa altri tre punti fondamentali.

Da segnalare le triste gesta dei tifosi locali, che ripetutamente hanno infastidito il portiere Chiariello attraverso un puntatore laser, compromettendo quasi il proseguo dell’incontro.

Le grande prestazioni di Ambroggio e Cervi costringono a nominare entrambi miglior giocatore ad ex-aequo.

Il prossimo turno vedrà la Piccardo Traversetolo ospitare la Langhiranese, mentre il Luzzara, sempre più coinvolto nei bassifondi della classifica, andrà a Montecchio.


6 GIORNATA

08/10/2016 

PICCARDO TRAVERSETOLO - VIRTUS LIBERTAS      1 - 0


FORMAZIONI

Piccardo Traversetolo:  Chiariello, Castagnaro, Porta (45’, Casella), Aga, Gallani, Agboton, Avanzini, Barusi (55’, Ambroggio), Groppi (89’, Campanini), Mbersi (45’, Cervi), Lupica

A disposizione:  Benassi, Cuccurullo

Virtus Libertas:  Frammosa, Fiore (69’, Rossi), Bartolotta, Nardella (82’, Ingenito), Facciuti, Ventura, Rustichelli, Facchini, Alvarez (71’, Cristidaro), Hoxhaj (64’, Gialdi), De Pillo

A disposizione:  Mussini, Palladini


RETI

43' Mbersi (P)


ARBITRO

Sig. Gabriele Elia (sezione di Parma)


CRONACA DELLA PARTITA

Il match del Tesauri era la partita di cartello della sesta giornata e non ha deluso le aspettative. Pur senza valanghe di gol, entrambe le squadre hanno offerto una grande prova della propria forza. Ancora una volta, tuttavia, la classe di Avanzini e Mbersi ha deciso la partita.

La prima mezz’ora è combattuta prevalentemente a centrocampo, con entrambe le squadre che faticano a creare azioni offensive una volta affacciatesi sulla trequarti. Anche a causa dei numerosi fischi arbitrali, la partita esita a decollare. La prima fiammata è di Mbersi, che al 24’ riceve la spizzata di Groppi ma calcia sul portiere. Al 40’, è di nuovo Mbersi a creare pericoli: con un grande colpo di tacco al centro del campo lancia Avanzini in contropiede. Il centrocampista classe ’98 viene steso al limite dell’area; la punizione seguente calciata dallo stesso Mbersi verrà bloccata da Frammosa. Pochi minuti più tardi, però, la Piccardo passa in vantaggio: Avanzini recupera palla sulla trequarti avversaria e crossa al centro. Groppi fa scorrere la sfera, alle sue spalle raccoglie Mbersi che prima di appoggiare in rete si toglie lo sfizio di mandare gambe all’aria il diretto marcatore. E’ un gran gol, il quinto in tre giornate. Il copione del primo tempo, fatto di dura ma leale battaglia in mezzo al campo, si ripropone nella ripresa. La Virtus Libertas tenta di rendersi pericolosa, ma la difesa della Piccardo Traversetolo regge bene. La grande grinta e il cuore degli ospiti vanno oltre il limite quando Rustichelli commette al 66’ il secondo fallo da ammonizione e viene espulso. Limpida occasione per gli ospiti al 72’, quando Nardella calcia su Chiariello da ottima posizione. All’84’ l’estremo difensore giallonero salva la propria squadra, con un doppio grande intervento. Con la Virtus tutta avanti in cerca del pareggio, la Piccardo si rende pericolosa in contropiede: all’86’ una grande azione di Avanzini sulla fascia sinistra libera Ambroggio al tiro, che finisce alto. Un’altra bella

azione di Avanzini, ormai allo scadere, mette Cervi nelle condizioni di calciare una sorta di rigore in movimento che avrebbe sigillato la partita, ma il neo-entrato calcia su Frammosa.

Una prova difensivamente molto solida della Piccardo, che non si è fatta intimorire neanche dalla perdita del capitano e colonna difensiva Agboton uscito per infortunio. La prima volta a rete inviolata è la conferma della crescita di tutta la fase difensiva, come ha sottolineato Gallani nel post-partita.

La Piccardo Traversetolo resta dunque in prima posizione in attesa della trasferta di Luzzara, mentre la Virtus Libertas resta ferma a quota 9 punti in attesa della bella sfida di sabato prossimo contro il Bibbiano San Polo. 


5 GIORNATA

04/10/2016 

FALKGALILEO - PICCARDO TRAVERSETOLO      3 - 3


FORMAZIONI

Piccardo Traversetolo:  Benassi, Mangiameli, Porta, Lupica (65’, Balde), Gallani, Castagnaro, Avanzini, Barusi (85’, Cuccurullo), Groppi (50’, Cervi), Mbersi, Ambroggio (68’, Campanini)

A disposizione:  Chiariello, Majavacchi, Serrato Toledo

Falkgalileo:  Fontanesi, Rabitti, Serrao, Aldini, Croci, Ligabue, Barbieri (90’, Caluzzi), Orlandini (60’, Vacondio), Grotti, Zanichelli (83’, Vezzani), Alberini (70’, Affinito)

A disposizione:  Bigi, Ferretti, Buffagni


RETI

6' Ligabue (F), 24' Mbersi (P), 27' Alberini (F), 33' Groppi (P), 41' Zanichelli (F), 48' Mbersi (P)


ARBITRO

Sig. Francesco Colangelo (sezione di Reggio Emilia)


CRONACA DELLA PARTITA

Dopo quattro vittorie consecutive, si ferma la striscia della squadra di Dall’Aglio. La trasferta infrasettimanale a Reggio contro la Falk Galileo, come da pronostico, si è rivelata durissima: un 3-3 molto combattuto e tutto sommato giusto tra due squadre che si giocheranno i primi posti della classifica fino alla fine.

I padroni di casa, come detto, non sono per nulla sazi dopo aver eliminato (pareggiando) i gialloneri al Memorial Chiari e partono forte. E’ Ligabue a portare avanti i padroni di casa all’8’, che sfrutta una bella palla messa oltre la difesa ospite. Al 24’ è il solito Mbersi a sfruttare un errore difensivo della Falk (in verità, sul lancio di Lupica l’esterno sembrava in fuorigioco) pareggiando l’incontro. Dura solo tre minuti, tuttavia, il pareggio: al 27’ una magistrale punizione di Alberini riporta avanti la Falk. Esecuzione perfetta del classe ’98. La Piccardo non si fa pregare e, nonostante una prima frazione giocata piuttosto male, riapre la partita: è di nuovo Lupica che pesca Groppi a centro area, che segna in tuffo di testa. La Falk gioca meglio ed è costantemente pericolosa dalle parti di Benassi. Non a caso arriva il terzo vantaggio, stavolta firmato da Zanichelli, che lanciato in profondità salta anche l’estremo difensore avversario prima di depositare in rete. E’ l’ultima emozione di un primo tempo scoppiettante, terminato con i padroni di casa giustamente avanti. I ragazzi di Dall’Aglio escono rinvigoriti dallo spogliatoio: Mbersi, ancora una volta imprendibile, si guadagna al 48’ il rigore che andrà poi a calciare, mettendo la palla alle spalle di Fontanesi. E’ il quarto gol in due partite per Avelino Mbersi, uno dei migliori giocatori del campionato. La grande intensità e il sano agonismo visti nel primo tempo vanno piano piano sfumando. Nell’ultima mezz’ora è la Piccardo a rendersi maggiormente pericolosa, senza però trovare la via del gol. Risultato, visti i

90’, corretto: entrambe le squadre hanno fatto vedere ottime cose, altre (un po’ per stanchezza, un po’ per cali di concentrazione) meno.

La classifica vede il Brescello (vincitore a Luzzara) agganciare la Piccardo in prima posizione, con i gialloneri avanti per differenza reti. La Falk Galileo è sesta, distante solo una lunghezza dal terzo posto e cinque dalla coppia di testa.

Sabato prossimo la Falk farà visita al Montecchio, mentre la Piccardo ospiterà la Virtus Libertas in uno scontro che promette scintille. 


4 GIORNATA

01/10/2016 - Campo Sportivo "S. Tesauri", Traversetolo (PR)

PICCARDO TRAVERSETOLO - BIBBIANO SAN POLO     3 - 1


FORMAZIONI

Piccardo Traversetolo:  Chiariello, Majavacchi, Mangiameli, Aga (50’, Balde), Gallani, Castagnaro, Avanzini, Lupica, Groppi, Mbersi, Cervi (72’, Ambroggio)

A disposizione:  Benassi, Agboton, Serrato Toledo, Campanini, Cuccurullo

Bibbiano San Polo:  Franceschi, Gruzza, Ferri, Marchetta (57’, Artoni), Saccardi, Bertolini, Bussi, Tascedda, Solimeno (78’, Bagnoli), Musi, Gulisano

A disposizione:  Mevo, Pini


RETI

35' Solimeno (B), 43' Mbersi (P), 80' rig Mbersi (P), 90' Groppi (P)


ARBITRO

Sig. Chamseddine Jlidi (sezione di Parma)


CRONACA DELLA PARTITA

La Piccardo Traversetolo inizia la stagione completando il poker: fanno quattro vittorie in altrettanti incontri. L’ultimo successo, particolarmente sudato, ha visto capitolare il Bibbiano San Polo, che al Tesauri si è dovuto arrendere 3-1.

La partita sembra dare spettacolo fin dall’inizio: Gulisano calcia benissimo una punizione che Chiariello deve mandare in corner all’8’, mentre, due minuti dopo, uno schema libera al tiro Majavacchi che colpisce la traversa. Nel successivo spezzone di gara, tuttavia, non accade granché: la pioggia ha letteralmente bagnato le polveri dei due reparti offensivi. Bisogna attendere fino al 35’ per un’azione degna di nota, ed è piuttosto casuale. La palla viene rinviata dalla difesa della Piccardo, Ferri la ributta in avanti con la coscia: ne viene fuori un assist al bacio per Solimeno che scatta sul filo del fuorigioco, si presenta davanti a Chiariello e porta avanti gli ospiti. Al 43’, tuttavia, Mbersi pareggia i conti sfruttando la spizzata aerea di Groppi. Poco più tardi lo stesso esterno d’attacco giallonero serve un pallone d’oro a Cervi, che da ottima posizione non riesce a trovare il fondo della rete. Uno spartito, quello che vede Mbersi saltare avversari come paletti, che si ripete anche nella ripresa: prima Cervi poi Groppi, però, sbagliano sottorete. Il secondo tempo è decisamente frizzante, la pioggia è leggera e non appesantisce il campo. Il pareggio non basta a nessuna delle due squadre. Al 60’ il forsennato pressing degli attaccanti del Bibbiano dà i suoi frutti: Gulisano ruba palla ad una Piccardo disattenta nella prima impostazione, ma calcia di poco alto. L’episodio chiave all’80’: una punizione innocua di Avanzini sfugge dalle mani di Franceschi, che nel tentativo di recuperare il pallone stende Mangiameli. Rigore netto, che Mbersi trasforma spiazzando il portiere. L’ultima emozione è offerta dalla prodezza atletica e dal genio di Groppi. Il centravanti della Piccardo vede il pallone arrivare da lontano con una parabola

altissima e opta per la rovesciata: sfruttando chili e centimetri, colpisce altissimo anticipando marcatore e portiere in uscita. Un gol splendido che sigilla una grande prova di squadra.

Dopo un secondo tempo di ottimo calcio offerto da entrambe le squadre (anche a causa di un’ottima direzione di gara), si può dire che a prevalere è stato il talento individuale: Mbersi, il migliore in campo, è stato imprendibile per tutta la partita e Avanzini ha preso in mano la squadra nel secondo tempo.

Nel turno infrasettimanale, la Piccardo (prima in solitaria in testa alla classifica) andrà a Reggio Emilia per giocare contro la FalkGalileo, mentre il Bibbiano, fermo a quattro punti, ospiterà il Viadana. 


3 GIORNATA

24/09/2016 - 

CASTELNOVESE MELETOLESE - PICCARDO TRAVERSETOLO     1 - 4


FORMAZIONI

Piccardo Traversetolo:  Chiariello, Porta, Mangiameli, Lupica, Gallani, Agboton, Avanzini, Balde, Cervi (72’, Serrato Toledo), Mbersi (85’, Cuccurullo), Campanini (55’, Ambroggio)

A disposizione:  Benassi, Majavacchi, Casella, Castagnaro

Castelnovese Meletolese:  Marasi, Sergio (59’, De Rosa), Duru, Mussini, Kalaj, Mahmudai (48’, Nalili), Busia, Frignani, Monseni (52’, Terzo), Battigaglia (65’, Curcio), Tondelli (45’, Aiello)

A disposizione:  Bondarev, Di Lernia


RETI

10' Battigaglia (C), 16' Mussini (P), 23' Cervi (P), 41' Agboton (P), 91' Ambroggio (P)


ARBITRO

Sig. Francesco Basini (sezione di Reggio Emilia)


CRONACA DELLA PARTITA

Fanno tre vittorie in altrettante partite per la juniores regionale di Mister Dall’Aglio, che di certo non è partita con le marce basse. A cospetto di un’ottima Castelnovese-Meletolese, i gialloneri hanno per diverse fasi della gara dominato una partita non esteticamente bellissima, ma semplicemente da portare a casa: obiettivo raggiunto.

Il grande caldo ha fatto perdere lucidità alle due squadre, che da subito hanno commesso errori banali in impostazione. Ne è conseguita una partita più combattuta sul piano della grinta che su quello della tecnica. Passano in vantaggio i padroni di casa, con un vero fiore nel deserto di Battigaglia: il n. 10 scarta un avversario con una bellissima finta spalle-alla-porta, e, girandosi, lascia partire un bolide dai 25 metri che si insacca sotto la traversa. Il gol del vantaggio non stende la Piccardo (dimostrazione di una forza mentale che va acquisendosi): al 16’ Campanini calcia una bella punizione a rientrare dalla destra, Mussini devia sciaguratamente nella propria porta ristabilendo la parità. Pochi minuti dopo, la retroguardia della CastelMele si fa di nuovo sorprendere: Cervi ruba palla, Mbersi conduce un sontuoso contropiede e appoggia a centro area per Cervi, che deve solo spingerla dentro. E’ 1-2. Per due volte un ispirato Mbersi metterà in porta i compagni (prima Campanini al 32’, poi Toledo al 79’), ma entrambe le volte sarà ravvisata posizione di fuorigioco. Al 40’ la Piccardo Traversetolo torna a segnare: la punizione dalla sinistra è di Avanzini (quinto assist in tre giornate), la deviazione vincente di capitan Agboton: si andrà negli spogliatoi con il risultato di 1-3. I padroni di casa partono forte nel secondo tempo: al 48’ Monseni spara di poco alto sulla traversa, mentre al 53’ è di nuovo un Battigaglia in gran forma a scaldare le mani di Chiariello su punizione. Al 62’ Busia sfrutta la propria velocità per liberarsi al tiro, ma non si accorciano le distanze. Così, a tempo scaduto, Ambroggio mette il punto esclamativo: Balde recupera a centrocampo, il neo-entrato scappa sulla sinistra, converge verso il centro e segna sul secondo palo.

La terza vittoria (su un campo difficile come quello di Meletole) ha il sapore di una prima prova di maturità (superata) dai ragazzi di Dall’Aglio. Sabato prossimo a Traversetolo arriverà il Bibbiano San Polo, in uno scontro al vertice che promette scintille.


2 GIORNATA

17/09/2016 - Centro sportivo "S. Tesauri", Traversetolo (PR)

PICCARDO TRAVERSETOLO - BAGNOLESE     4 - 1


FORMAZIONI

Piccardo Traversetolo:  Chiariello, Mangiameli, Porta (86’, Castagnaro), Lupica, Gallani, Agboton, Avanzini, Aga, Groppi (33’, Campanini), Mbersi (54’, Ambroggio), Cervi (71’, Serrato Toledo)

A disposizione:  Benassi, Majavacchi, Musi

Biancazzurra:  Guberman, Casini (67’, Asueneimen), Torti, Capiluppi, Di Marzio (53’, Lusuardi), Mento, Rabitti (64’, Prati), Lucano, Del Prete, Martilli (59’, Casoli), Pozzi (86’, Costi)

A disposizione:  Trancaj, Beltrami


RETI

10' Mbersi (P), 41' Mangiameli (P), 75' Campanini (P), 86' Asueneimen (B), 90' Campanini (P)


ARBITRO

Sig. Marco Fogli (sezione di Parma)


CRONACA DELLA PARTITA

Una partita di livello altissimo quella del Tesauri di Traversetolo tra la juniores della Piccardo e i corrispettivi della Bagnolese. Due delle due squadre più attrezzate alla vittoria del girone hanno messo in scena uno spettacolo raro a questi livelli: il 4-1 con cui i gialloneri hanno vinto, tuttavia, non ammette repliche.

La partita, a ritmo alto ma non senza lampi di grande tecnica, inizia bene per i padroni di casa: Avanzini strappa di forza una palla sulla trequarti avversaria e manda in porta Mbersi, che batte Guberman. Pochi minuti più tardi si rende pericoloso Groppi, che però è sfortunato nel concludere. Lo stesso centravanti dovrà uscire al 33’ dopo aver subito una forte botta alla testa. Al 33’ è ancora Avanzini a lanciare in porta Mbersi, ma l’esterno albanese stavolta non insacca. Quest’ultimo si mette ancora in luce al 40’, quando un suo bel tiro viene deviato in corner. Dallo stesso angolo, uno schema libera al tiro Mangiameli, che chiude bene il destro e segna il 2-0. L’ultima occasione della prima frazione è registrata dalla Bagnolese, un gran tiro di Martilli. La ripresa si apre con una grande punizione di Mento respinta da Chiariello. Memore della partita contro la Biancazzurra, Mister Dall’Aglio tiene alta la concentrazione dei suoi. Nonostante ottime azioni degli ospiti (Pozzi spara alto di testa da ottima posizione, Casoli al volo calcia a lato) è ancora la Piccardo a segnare: Ambroggio sfonda sulla destra, rientra e calcia sul secondo palo. Colpisce il palo, ma la palla arriva a Campanini che insacca sottoporta: 3-0. All’86’ Asueneimen segna un gol clamoroso: salta tre/quattro giocatori sfruttando un incredibile mix di fisicità e velocità, calcia all’incrocio dei pali dove Chiariello proprio non può arrivare. Le distanze tra le due squadra tornano ben presto tre: illumina ancora Avanzini, con una grande palla a Campanini, che supera Guberman con un pregevole pallonetto al volo. Altro gol bellissimo, che mette il punto esclamativo ad una splendida partita.

Una vittoria meritata per i ragazzi di Dall’Aglio, che hanno dimostrato più efficacia negli ultimi metri di campo. L’avversario si è comunque dimostrato più che degno del confronto e l’aspettativa è di vedere entrambe le squadre nelle posizioni di rilievo della classifica. Da segnalare le ottime prove del centrocampo giallonero, come sottolineato da Mister Dall’Aglio: Adem Aga, Matteo Lupica e Giovanni Avanzini sono apparsi in ottima forma, come del resto il capitano avversario Simone Lucano.


1 GIORNATA

10/09/2016 - Sorbolo

BIANCAZZURRA - PICCARDO TRAVERSETOLO     3 - 4


FORMAZIONI

Piccardo Traversetolo:  Chiariello; Casella (46’, Castagnaro), Gallani, Agboton, Porta (70’, Majavacchi); Lupica, Avanzini (85’, Musi), Barusi (61’, Toledo); Ambroggio (72’, Balde), Cervi, Pagano

A disposizione:  Campanini, Benassi

Biancazzurra:  Pattacini, Bottazzi (80’, Cinque), Ferrari (27’, Levati), Mazzali, Quattrocchi (54’, Brunelli), Cavalli, Leo (46’, Potlog), Ginexi, Maiellaro, Bianchi (76’, Fanti), Minardi

A disposizione:  Carrara


RETI

8' Pagano (P), 16' Pagano (P), 36' Ambroggio (P), 38' Ginexi (B), 53' Maiellaro (B), 78' Lupica (P), 80' Maiellaro (B)


ARBITRO

Sig. Emanuele Zappavigna (sez. di Parma)


CRONACA DELLA PARTITA

L’esordio in campionato della juniores regionale della Piccardo Traversetolo è sì valso i tre punti, ma solo al termine di una partita che i ragazzi di Dall’Aglio non hanno mai chiuso. I padroni di casa della Biancazzurra, dal canto loro, hanno avuto il gran merito di crederci fino in fondo, dando tanto filo da torcere ad un avversario più quotato.

Apre le marcature un ispirato Pagano: smarcato da un bel filtrante di Avanzini, l’esterno classe ’98 buca Pattacini. Di nuovo, pochi minuti più tardi, lo stesso Pagano resiste ad un fallo a metà campo, salta un avversario dopo l’altro e, presentatosi davanti al portiere, salta pure lui e insacca in rete. Il primo tempo, sostanzialmente dominato dagli ospiti, si mette ancor più in discesa quando Ambroggio si libera sulla destra e, rientrando, calcia col mancino sotto l’incrocio dei pali. Un gol bellissimo che porta il match sullo 0-3. Si sveglia però la Biancazzurra, che al 38’ accorcia le distanze grazie un corner ben calciato: Ginexi si fa trovare pronto e buca un incolpevole Chiariello. La bella Piccardo vista nel primo tempo dimentica sé stessa negli spogliatoi: nella ripresa, nonostante le grida premonitrici di Dall’Aglio, la juniores della Biancazzurra ha una marcia in più. Sono i padroni di casa a trovare il gol per primi alla riprese delle ostilità: una punizione calciata da Maiellaro viene fatalmente deviata dalla barriera. Chiariello è spiazzato e non può fare altro che osservare la palla che entra in rete. Complice il grande caldo, la partita si fa più nervosa. Dall’Aglio cambia diversi giocatori e si vedono subito i frutti: l’arbitro assegna un rigore generoso alla Piccardo. Lupica si presenta sul dischetto e trasforma: al 78’ tornano ad essere due le lunghezze di vantaggio della Piccardo. Solo pochi minuti dopo, però, accade l’incredibile: Majavacchi interviene con un bel tackle su un avversario lanciato a rete, ma la carambola che ne scaturisce beffa Chiariello. Il tutto però viene interrotto dall’arbitro, che annulla il gol, concedendo però un rigore: si presenta dagli undici metri Maiellaro, che segna. E’ 3-4. L’ultima emozione dell’incontro è nei minuti finali, quando il neo-entrato Brunelli segna il gol del pareggio con un bel diagonale mancino sul palo lontano, ma l’arbitro annulla per fuorigioco.

Si chiude così una partita tanto strana quanto combattuta, di certo non adatta ai deboli di cuore. Il caldo ne ha condizionato i ritmi e le giocate individuali hanno spesso avuto la meglio sulle azioni manovrate. I tre punti agli ospiti, alla luce di quanto visto, sembrano un risultato corretto: nonostante i cali di tensione degni dei peggiori blackout (che Mister Dall’Aglio non ha mancato di sottolineare, nel post-partita, ai nostri microfoni), la Piccardo ha dominato il primo tempo restando comunque a galla nel secondo. Onore delle armi ai padroni di casa, il cui campionato sarà in discesa se continueranno a scendere in campo con la determinazione mostrata sabato scorso.


via Delia 1, 43029 Traversetolo (PR) - P.IVA: 02805210347